Sala Consilina, adeguamento sismico del Liceo Cicerone: via libera ai lavori per 3milioni e 209mila euro

Altri 3 milioni e 209 mila euro per una scuola di Sala Consilina: è arrivato infatti il via libera per i lavori di adeguamento sismico della struttura che ospita il Liceo Classico Marco Tullio Cicerone e le Scuole Medie Giovanni Camera. Il relativo protocollo d’intesa tra la Provincia di Salerno e il Comune di Sala Consilina è stato firmato giovedì mattina a Palazzo Sant’Agostino, ed a breve i lavori saranno appaltati.

Si realizza dunque un nuovo importante tassello nel programma dell’Amministrazione Comunale di Sala Consilina, guidata dal Sindaco Francesco Cavallone, relativo agli Istituti Scolastici cittadini e alla sicurezza degli studenti, degli insegnanti e di tutti coloro che li frequentano. Più di 3 milioni di euro che vanno ad aggiungersi ai 13 milioni e 500mila euro finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e destinati al Campus Scolastico“Abbiamo intercettato un altro consistente finanziamento -conferma il primo cittadino– che in verità in un primo momento era destinato all’ITIS Gatta. Lo stesso ITIS è rientrato poi nel progetto del Campus finanziato dal programma Scuole Innovative, che prevede il suo abbattimento e la sua ricostruzione in toto”. Per questo motivo all’inizio del 2018 il sindaco Cavallone si è recato dall’ex Presidente della Provincia Giuseppe Canfora, chiedendo di delocalizzare il finanziamento dall’Istituto Tecnico Industriale al Liceo Classico Marco Tullio Cicerone, la cui struttura comprende anche la Scuola Media Giovanni Camera. Trattandosi di un finanziamento destinato alla Provincia ma di carattere Ministeriale, si è resa necessaria l’autorizzazione dello stesso Ministero“La richiesta è stata accolta -spiega Cavallone- e così oggi con il dirigente dell’Area Tecnica ci siamo recati a Palazzo Sant’Agostino dove i due tecnici, quello della Provincia e quello del Comune di Sala Consilina, hanno firmato il relativo protocollo d’Intesa”. Il Comune di Sala Consilina assumerà la progettazione e la direzione dei lavori, sotto la guida del Responsabile Unico del Procedimento che resta la Provincia di Salerno, e che si occuperà della gara per l’appalto dei lavori, che dovrebbe andare in porto entro il prossimo mese di maggio. “Siamo davvero soddisfatti per l’esito positivo di questa operazione -sottolinea il sindaco di Sala Consilina- ed in questo momento è d’obbligo ringraziare l’ex presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora, perché non era né facile né scontato che questo investimento potesse essere delocalizzato su un’altra scuola della nostra città: i fondi facevano gola a molti e potevano essere dirottati altrove. L’ex presidente Canfora in questa vicenda ci è stato vicino fin dal primo momento, e con onestà intellettuale ha voluto che i fondi restassero a Sala Consilina”. Altri ringraziamenti Cavallone li rivolge all’attuale presidente della Provincia Michele Strianese, al dirigente del Settore Patrimonio e Edilizia Scolastica provinciale Angelo Michele Lizio, e al Dirigente dell’Area Tecnica del Comune di Sala Consilina Attilio De Nigris, per l’accordo conclusivo. “Ci rendiamo conto -conclude- che la Provincia di Salerno racchiude sotto la propria responsabilità 158 Comuni e 140 Scuole, di qui la nostra grande soddisfazione per aver trovato subito un punto d’incontro: inizieremo presto a lavorare per questa nuova opera”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#