Padula, celebrato il “Safer Internet Day”. Ratificato l’accordo tra Liceo Scientifico Pisacane e ASL Salerno

Il Liceo Scientifico Pisacane ha celebrato il Safer Internet Day, giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi dell’uso di internet, soprattutto per i più giovani, istituita nel 2004 dall’Unione Europea. Non a caso: proprio il Liceo padulese, insieme all’Istituto Comprensivo guidato dalla dirigente scolastica Liliana Ferzola, è scuola sentinella per la prevenzione e il contrasto al bullismo e cyberbullismo per l’intero territorio del Vallo di Diano.

Slogan dell’edizione 2019 dell’evento, che ha visto anche la presentazione dei lavori eseguiti dagli alunni del biennio del Liceo Scientifico Pisacane in occasione della “maratona digitale” dell’Hackathon 2019, è stato “Insieme per un internet migliore”. Da segnalare anche la ratifica dell’accordo raggiunto con l’ASL di Salerno e confermato da Rosa Maria Zampetti, dirigente del settore “adolescenza” della Asl. Secondo i dati della Polizia di Stato nella provincia di Salerno lo scorso anno sono stati trattati 12 casi di stalking, 74 di diffamazione on-line, 19 di minacce-molestie, 14 casi di furto di identità digitale su social network, 15 casi di detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. In totale, in tutta la Campania, nel 2018, sono stati trattati 997 casi di questo tipo.

A seguire il comunicato stampa del Liceo Pisacane con il resoconto del “Safer Internet Day”:

Una mattina all’insegna della partecipazione e della riflessione ieri 4 febbraio alla Certosa di San Lorenzo a Padula grazie all’evento organizzato dal Liceo “Pisacane” in occasione del Safer Internet Day, giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi dell’uso di internet, istituita nel 2004 dall’Unione Europea che ricorre proprio oggi 5 febbraio. Slogan dell’edizione 2019 dell’evento è “Insieme per un internet migliore”. Il Liceo “Pisacane” è “scuola sentinella” per la prevenzione e il contrasto al bullismo e cyberbullismo per l’intero territorio del Vallo di Diano nonché “scuola virtuosa” per l’uso delle tecnologie in ambito scolastico. Per l’occasione sono stati presentati anche i lavori eseguiti dagli alunni del biennio del Liceo in occasione dell’Hackathon 2019 la “maratona digitale” cui i ragazzi partecipano in veste di operatori digitali, alla ricerca di soluzioni e suggerimenti in materia di sicurezza in rete. Sei i gruppi partecipanti. Al gruppo vincitore l’opportunità di prendere parte ad una seduta del Consiglio Regionale in qualità di “testimoni di legalità e sentinelle contro il cyber-bullismo”. Prestigioso il parterre dei relatori intervenuti al convegno.

Dopo i saluti della dirigente scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula Liliana Ferzola e dell’assessore alla Cultura del comune di Padula Filomena Chiappardo, è stata la volta del docente Vincenzo Maria Pinto, referente dell’istituto scolastico per la prevenzione e il contrasto al Bullismo e Cyberbullismo, che ha presentato le iniziative in tema realizzate nel corso degli anni dall’istituto scolastico. Importanti le parole dell’avvocato Pasquale Gentile, presidente della BCC Buonabitacolo, che ha sottolineato la necessità che gli istituti di credito siano “etici” e in grado di dare risposte al territorio e alle questioni sociali che attengono al mondo dei giovani. Prezioso il contributo di Rosa Maria Zampetti, dirigente del settore “adolescenza” della Asl di Salerno, che ha dato importanti consigli agli studenti offrendo una panoramica ampia e dettagliata sul fenomeno del bullismo/cyberbullismo con riferimenti al tessuto sociale odierno e attingendo agli esempi della più stretta attualità.  La dottoressa Zampetti ha presentato anche i risultati del progetto “Star bene insieme – prevenzione del bullismo e cyber bullismo” che lo scorso anno ha coinvolto 23 istituti scolastici e 8 distretti sanitari. Prestigiosa la presenza di Tommaso Amabile, presidente della Commissione Istruzione e Cultura, Ricerca Scientifica e Politiche Sociali della Regione Campania, che ha ricordato  l’approvazione, avvenuta due anni fa, della legge per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo in Campania e l’istituzione di un Comitato Regionale ad hoc. Una giornata pregna di significato che dà ulteriore stimolo al Liceo “Pisacane” a fungere “da esempio anche per gli altri istituti scolastici salernitani per l’impegno sociale” così come sottolineato da Tommaso Amabile.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#