Baronissi, a 97 giorni dal voto viene sfiduciato il sindaco Valiante

Cade a Baronissi l’amministrazione comunale guidata da Gianfranco Valiante. Durante il consiglio comunale tenutosi ieri , infatti, è stata votata ed approvata la mozione di sfiducia nei confronti della giunta guidata da Valiante in quota PD. A 97 giorni dalla fine del suo mandato da sindaco, dunque, Valiante viene sfiduciato dai voti dei consiglieri Cosimato, De Simone, Notari, Siniscalco, Coppola Negri, Maranzano, Moscatiello, Ingino, Ladalardo e Landi. Un’amministrazione che viveva da tempo una crisi profonda e che affrontava periodi altilenanti alla ricerca di un equilibrio stabile. “E’ una sfiducia che nulla ha a che fare con la politica vera”. Commenta così la mozione di sfiducia Valiante. “ Resto a testa alta ben consapevole di aver dato il massimo alla mia città con risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Sono rispettoso del voto del Consiglio ma la sfiducia votata, frutto purtroppo di ripicca o posizioni personali, è solo figlia della politica politicante, frustrazioni e interessi neppure reconditi di cui la gran parte dei cittadini, per fortuna, è ben consapevole. Sono sicuro per i tanti cantieri aperti e per i finanziamenti europei in arrivo a Baronissi che il Commissario Prefettizio portera’ avanti il lavoro svolto con tanto impegno e che i cittadini mi consentiranno di riprendere il prossimo 26 maggio. Oggi inizia la campagna elettorale, termina poi l’ormai ex sindaco di Baronissi, e a noi servirà naturalmente per illustrare ai cittadini il nostro programma elettorale ma anche per mettere finalmente al bando persone ormai note, che sotto la etichetta del ruolo politico, sono da anni distruttivi delle istituzioni e della città”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#