Gli studenti del “Camera” di Sala Consilina a confronto con le istituzioni. Ieri l’incontro con Accetta e Curcio e la visita al museo di Joe Petrosino

Continua con successo, nell’ambito del Progetto Legalità, l’incontro dei ragazzi dell’istituto “G. Camera” di Sala Consilina con le istituzioni.

Dopo le classi seconde della scuola secondaria primaria che erano state ricevute a Palazzo Sant’Agostino, sede della Provincia di Salerno, dal Presidente Michele Strianese, giovedì i piccoli alunni hanno avuto modo di confrontarsi con altri rappresentanti delle istituzioni valdianesi. Gli studenti delle classi prime delle scuole medie del “Camera”, infatti, si sono recati a Padula per un tour molto significativo.

Ad accoglierli, infatti, c’erano il Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Raffaele Accetta, ed il  Presidente del Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro, Beniamino Curcio, che hanno illustrato ai ragazzi i compiti e le funzioni dei due enti sovracomunali.

L’incontro in realtà doveva tenersi la settimana scorsa ma era stato rinviato a causa delle avverse condizioni meteo. Giovedì invece, accompagnati dalla referente del progetto, la professoressa Mimma Ferrari, nonchè dai loro professori, tra cui il vicepreside, professore Cimmino,  e poi dai docenti Carnevale, Fasano, Mayer, Mea, Curzio e Pagliuso, i ragazzi hanno incontrato i presidenti di Comunità Montana e Consorzio di Bonifica. Con Accetta e Curcio hanno avuto modo di interagire e di capire le funzioni dei due enti che operano sul territorio valdianese, e di addentrarsi un po di più nelle dinamiche relative agli enti sovracomunali. Prima dell’incontro con le istituzioni, però, i ragazzi hanno fatto tappa alla casa museo di Joe Petrosino. Qui ad attenderli calorosamente c’era il pronipote di Petrosino, Nino Petrosino Melito, ed i suoi collaboratori. Entusiasti i ragazzi che, nel trovarsi a confronto con la personalità del grande poliziotto italo americano, hanno avuto modo di conoscere una figura di così alto profilo morale. Gli incontri con le istituzioni però non finiscono qui:prossimamente gli alunni delle classi terze si recheranno a Napoli per entrare nel palazzo della Regione Campania.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#