Vicenda Terna. L’opposizione insorge: “La sentenza del Tar ha messo in luce i difetti della maggioranza”

In merito alla sentenza del Tar che ha bocciato il Comune di Montesano sulla Marcellana sulla compatibilità ambientale interviene il gruppo consiliare di opposizione “Risveglio civico”. “Il ricorso – scrivono – non poteva neppure essere proposto secondo quanto sentenziato. Inutile minimizzare abbiamo più che perso. A parte il dispendio di denaro dei cittadini, la sconfitta fa male sul piano morale”. Il gruppo guidato da Renivaldo Lagreca attacca: “Non abbiamo condiviso i toni esaltati dopo l’udienza e neppure l’autocompiacimento ingenuo con la ‘lettura pubblica’ delle memore presentate dal Comune. Non avevano apprezzato la superficialità  riservata all’intervento della senatrice Gaudiano e all’importante nota da essa ottenuta dal Ministero dell’Ambiente ma abbiamo evitato di polemizzare per non rompere l’unità di fronte contro la Terna”. Ma poi Gruppo Civico attacca: “Non si ricorre al giudice in maniera temeraria conoscendo dall’inizio l’inammissibilità del ricorso. Gli atti benché ingiusti e vessatori di Terna vanno impugnati nei termini perché dopo è inutile sprecare i soldi dei cittadini poi piangere sconfitte”. La minoranza conferma la lotta a Terna ma avverte: “Basta perdere battaglie, si rischia di perdere la guerra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#