Arrestato due volte in due giorni: nei guai un uomo ad Acerenza

I Carabinieri della Compagnia di Acerenza , hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 56enne del luogo, ritenuto responsabile di guida in stato di ebbrezza alcolica, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, oltraggio e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale e, successivamente, del reato di evasione.

In particolare, nella serata del 19 marzo, l’uomo, alla guida della sua autovettura, ha perso il controllo del veicolo, con conseguente danneggiamento di altri mezzi in sosta.

I militari dell’Aliquota Radiomobile, a seguito di una segnalazione al Numero Unico di Emergenza 112 dell’Arma, sono intervenuti bloccando il conducente che, in evidente stato di alterazione psicofisica derivante dall’assunzione di sostanze alcoliche, si è rifiutato di fornire le sue generalità per poi minacciare i Carabinieri e aggredirli al fine di sottrarsi al controllo senza riuscirvi.

L’uomo, inoltre, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per la verifica del tasso alcolemico.

L’azione dei Carabinieri è risultata provvidenziale, interrompendo ed evitando, di fatto, che la condotta delittuosa si protraesse, sino ad arrecare più gravi conseguenze a persone o cose.

Tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari, l’uomo è stato nuovamente arrestato nella tarda mattinata di ieri, per evasione, dai Carabinieri della Stazione di Acerenza.

I militari, nel corso di un servizio perlustrativo, lo hanno sorpreso fuori dalla sua abitazione, lungo la pubblica via, in palese violazione delle prescrizioni impostegli dalla misura cautelare a cui era sottoposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#