Ad Atena Lucana il convegno “Gare gas, lo stato di attuazione della riforma degli ambiti”

Gare Gas. Lo stato di attuazione della riforma degli ambiti. I problemi irrisolti: una possibile soluzione cespiti dei comuni e loro remunerazione tariffaria. E’ questo l’argomento del convegno organizzati dall’Ordine degli ingegneri della Provincia di Salerno, in collaborazione con il Comune di Atena Lucane e l’Unione Nazionale Italiana Tecnici Enti Locali. L’incontro si terrà all’Auditorium di Atena Lucana giovedì 28 marzo dalle 9.30 alle 13.30.

Nel convegno si esamineranno gli effetti negativi della normativa disciplinante le gare per l’affidamento delle concessioni del gas naturale le quali, com’è noto, a partire dal 29 giugno 2011, devono riferirsi obbligatoriamente ad una dimensione territoriale di area vasta (i.e. Ambito Territoriale Minimo – ATEM) nella quale è inserito il territorio di un dato Comune. Dopo aver esaminato gli aspetti che riguardano gli interessi patrimoniali dei Comuni ed evidenziato le criticità e i danni che gli Enti Locali subiscono dal quadro normativo disegnato per le gare di ATEM (i.e. in special modo dalla Regolazione asimmetrica), viene indicata una possibile via di uscita sia per la soluzione dei molteplici problemi che riverberano effetti dannosi sulla Finanza Locale, sia per il superamento della fase di stallo originatasi a seguito della Riforma degli ATEM che, alla resa dei conti, sta arrecando utilità ingiustificate solo ai Gestori uscenti i quali continuano a gestire gli impianti locali di distribuzione del gas per prorogatio, nonostante che i contratti siano ormai scaduti da tempo. Si esamineranno altresì le ricadute positive che potrebbero derivare alle attività cantieristiche, alle imprese e ai professionisti ove fossero adottati provvedimenti di differimento della riforma.

Agli Ingegneri partecipanti, in regola con le firme di presenza, verranno riconosciuti 3 crediti formativi (CFP), ai sensi del Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#