Buonabitacolo, sabato 20 aprile giornata di sensibilizzazione per la donazione del midollo osseo

Il gruppo di Servizio Civile “Politeia – Fare cultura” di Buonabitacolo, in collaborazione con l’ADMO ( Associazione Donatori Midollo Osseo) e il Comune di Buonabitacolo, organizza per Sabato 20 Aprile, dalle 10.00 alle 13.00 presso la biblioteca “M. Parascandolo” di Buonabitacolo, una giornata di sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo.

Dopo i relativi colloqui con uno specialista, chi intenderà farlo avrà la possibilità di firmare il consenso informato e quindi l’adesione al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo (IBMDR), rilasciando un semplice prelievo di saliva che sarà successivamente “tipizzata” attraverso l’estrazione dei dati genetici indispensabili per verificare l’eventuale compatibilità con un paziente. Le informazioni saranno poi inserite nel Registro Nazionale, collegato con tutti i Registri internazionali. Da quel momento, il donatore regolarmente registrato, sarà un potenziale donatore di midollo osseo. La disponibilità del donatore, anonima e gratuita, non ha limiti geografici: il Servizio Sanitario si occuperà di trasportare il prezioso “dono” lì dove ci sarà bisogno. Il donatore, inoltre, diventa effettivo solo nel caso di compatibilità con un paziente: l’adesione formale, firmata all’atto del primo prelievo ha valore di impegno morale ma fino all’ultimo il donatore può ritirare il proprio consenso.  La donazione classica prevede il prelievo dalle ossa del bacino, mentre quella moderna consiste in un prelievo da sangue periferico. L’invito è rivolto ai giovani dai 18 e 35 anni che godono di buona salute, muniti di documento d’identità e tessera sanitaria (è preferibile fare una colazione leggera ed evitare cibi grassi). “Il trapianto di midollo osseo -sottolineano gli organizzatori- permette di curare malattie altrimenti incurabili come leucemie e linfomi, la compatibilità è estremamente rara e si riscontra 1 volta su 4 fra fratelli e addirittura 1 su 100000 tra gli individui non consanguinei. Per questo esortiamo tutti a scoprire quanto è semplice salvare una vita”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#