“La strada che collega Montesano a Tramutola si sta sgretolando”: la denuncia di un cittadino a sindaci e Provincia

Scarsa manutenzione e poca sicurezza per automobilisti ed utenti della strada. Sono questi alcuni dei motivi che hanno spinto l’ingegnere Antonio Pisano di Montesano sulla Marcellana a scrivere un documento di denuncia indirizzato a diversi enti ed autorità, tra cui il settore viabilità della Provincia di Salerno, la Prefettura ed i sindaci di Montesano e Tramutola, per denunciare lo stato in cui versa la S.R. 276 ex. S.S. 276. L’arteria ricorda Pisano, “attraversa per intera la frazione Magorno di Montesano e collega il Comune di Montesano S/M con la Val D’Agri, attraversando il Comune di Tramutola in provincia di Potenza.

Ogni giorno tale arteria, scrive ancora,  è percorsa da molti cittadini, non solo di Magorno per andare nei due Comuni, ma anche da chi del Sud Vallo di Diano deve andare o venire nella Val D’Agri (comuni di Tramutola, Paterno, Marsico Vetere etc.) e viceversa”.

Nel documento il cittadino di Montesano denuncia una serie di emergenze che interessano l’arteria: “il ponte Tavernazzo è iniziato a cedere e nonostante sia già stato segnalato da diverso tempo (oltre dieci anni!!!) e diverse volte anche dal sottoscritto, la Provincia non ha preso alcun provvedimento di messa in sicurezza,   se non quello di  segnalare il pericolo. A circa due chilometri, proseguendo per Tramutola, sempre nella frazione Magorno, a distanza inferiore a 100 metri ci sono due parti della strada che hanno iniziate a cedere e che sono ad avviso di chi scrive molto pericolose.

 

Il ponte alla località Cozzo Forgione è in evidente stato di pericolosità, in quanto il cemento si è cominciato a sgretolare in più parti come si può evince dalle foto allegate. L’ultimo tratto di strada, prima del confine con la Regione Basilicata, per circa 600-700 metri la strada è praticamente dissestata ed è molto difficoltoso e pericoloso per chi la percorre. In diverse parti i parapetti di protezione hanno perso la loro funzione, perché o si sono completamente staccati dal terreno o si sono piegati. Il fondo della strada ormai è dissestato in quasi l’intero percorso.

L’ultimo ponte che collega alla Basilicata ha parti pericolose, sia per il parapetto che si è completamente disincastrato, ma anche perché si sono formate delle buche pericolose”. Un documento correlata da una dettagliata documentazione fotografica che dimostra lo stato in cui versa l’arteria ed i ponti. Tutto ciò spiega quindi Antonio Pisano rappresenta un pericolo per la pubblica e provata incolumità, per questo chiede agli organi competenti di adottare repentini provvedimenti per scongiurare gravi ripercussioni e di verificare lo stato di staticità dei ponti presenti lungo tutta la strada.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#