Donna incinta di Teggiano rischia di perdere la vita e il bebè, fondamentale l’intervento del Punto nascita di Polla

Sono da poco trascorse le quattro della notte, dal reparto di Ostetricia e Ginecologia parte una telefonata per convocare d’urgenza il primario Francesco De Laurentiis.

Una donna in attesa, di origini straniere residente a Teggiano, è stata appena trasportata al Pronto soccorso e poi in reparto del “Luigi Curto”. E’ in gravi condizioni per il distacco della placenta e una emorragia. Una situazione estremamente delicata sia per la donna che per il bambino. Ma lo staff medico guidato dal professionista si mette all’opera e grazie alla preparazione di tutti i soggetti in campo e all’affiatamento di casa, la donna e il bambino vengono salvati. Un esempio lampante che al di là dei limiti numerici imposti dalla legge, il punto nascita di Polla (pur se sotto i 500 nati all’anno) riesce a essere efficiente. E non solo, anche la prossimità del punto nascita in un’area che rischierebbe di essere priva è stata fondamentale per parlare di una buona notizia e non di una tragedia. E il dottor De Laurentiis? Finita l’operazione, ha preso la bici ed è salito sul monte Cervati. Sfogando adrenalina e anche contro chi vorrebbe far chiudere il punto nascita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#