Scuola Viva: alla Certosa di Padula 800 studenti, flash mob e bandiere “emozionano” l’Assessore Regionale Lucia Fortini

Sono stati circa 800 gli allievi di tutte le età dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula ad accogliere davanti alla Certosa di San Lorenzo, in uno scenario davvero unico, l’Assessore Regionale all’Istruzione Lucia Fortini, ospite d’onore della manifestazione conclusiva del progetto Scuola Viva.

Il flash mob davanti all’ingresso del Monumento Certosino, ma anche le centinaia di bandiere sventolate dai bambini più piccoli, hanno emozionato la Fortini, che con il comune di Padula e con l’Istituto Scolastico diretto dalla dirigente scolastica Liliana Ferzola ha sempre dimostrato un feeling particolare.

 

L’evento nel cortile esterno della Certosa ha preceduto il convegno nel corso del quale è stato tracciato il bilancio delle cose fatte nel corso di questi tre intensissimi anni di Scuola Viva, alla presenza di tantissimi studenti di ogni età, e dei rappresentanti del mondo della scuola, del comune e delle Istituzioni.

“Non ci poteva essere -afferma l’Assessore Lucia Fortini sulla sua pagina del Social Network Facebook- scenario più bello della Certosa di San Lorenzo per celebrare Scuola Viva Campania. E per questo un plauso e un ringraziamento va prima di tutto al sindaco di Padula, il caro amico Paolo Imparato e alle due assessore della sua giunta, Michela Cimino e Filomena Chiappardo. Una vera e propria festa che ha avuto come protagonisti questi straordinari ragazzi dell’Istituto Omnicomprensivo. E’ stato veramente emozionante girare per i laboratori, sentire dalla loro voce i risultati del lavoro svolto, vedere l’entusiasmo negli occhi di questi giovani. Un ringraziamento particolare a tutti i docenti, ai tutor e alla preside Liliana Ferzola per essere riusciti a fare di questa scuola una comunità forte e coesa”.

 

A SEGUIRE IL COMUNICATO STAMPA DELL’ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO DI PADULA:

SCUOLA VIVA A PADULA, TRIPUDIO DI SUONI E COLORI PER L’ASSESSORA REGIONALE FORTINI

Un tripudio di suoni e colori ha accolto alla Certosa di San Lorenzo a Padula l’assessora  regionale all’Istruzione, Politiche Giovanili e Politiche Sociali, Lucia Fortini, in occasione della manifestazione conclusiva del progetto triennale Scuola Viva dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula. Una vera e propria festa in cui le studentesse e gli studenti dell’Istituto sono stati i veri protagonisti: dalla scuola dell’infanzia al Liceo Scientifico passando per la primaria e la secondaria di primo grado. Ad accogliere l’assessora un partecipato momento musicale e un flashmob curato dagli alunni del Liceo all’esterno della Certosa patrimonio Unesco. A seguire il dibattito nella Sala Convegni nel corso del quale le studentesse e gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula hanno presentato un breve resoconto dei tanti moduli di “Scuola Viva” che li hanno visti impegnati dal 2016 ad oggi, tutti nell’ambito del progetto “Cittadinanza attiva, educare alla legalità e alla democrazia partecipativa”: conoscenza del territorio, educazione ambientale, educazione stradale, giornalismo digitale, web radio, recitazione cinematografica, lavoro nell’era digitale, educazione alimentare, educazione civica e molto altro ancora. Entusiasta l’assessora Fortini che non ha risparmiato parole di apprezzamento per il lavoro svolto dall’Istituto Omnicomprensivo di Padula. “Una vera e propria festa che ha avuto come protagonisti questi straordinari ragazzi dell’Istituto Omnicomprensivo. E’ stato emozionante sentire dalla loro voce i risultati del lavoro svolto, vedere l’entusiasmo negli occhi di questi giovani. Un ringraziamento particolare a tutti i docenti, ai tutor e alla preside Liliana Ferzola per essere riusciti a fare di questa scuola una comunità forte e coesa” così l’assessora Fortini. Significative le parole della dirigente scolastica Liliana Ferzola che ha sottolineato il grande impegno dell’Istituto nello spalancare le porte della scuola anche di pomeriggio per dare agli alunni più formazione e maggiori competenze, anche in sinergia e di concerto con le autorità locali: una scuola viva e aperta al territorio. Aspetto sottolineato anche da Michela Cimino, vicesindaco del comune di Padula. Tante le autorità presenti: l’assessore alla Cultura del comune di Padula, Filomena Chiappardo; il segretario comunale Francesco Cardiello; la consigliera alle Pari Opportunità e al Trasporto Scolastico, Angela Onorato; il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano; Raffaele Accetta; il vice-presidente vicario della BCC Buonabitacolo, Giovanni Rinaldi; il presidente dell’Associazione Joe Petrosino, Vincenzo Lamanna; don Giuseppe Radesca della parrocchia di Padula.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#