“Sulle ali della Speranza” ieri sera emozionante spettacolo al Don Bosco con i bambini della Bielorussia

Anche quest’anno i piccoli, grandi, artisti bielorussi sono tornati in Italia, in diverse tappe per regalare la magia della loro terra. Uno spettacolo folkloristico di danze, canti, acrobazie e magie che ha lasciato senza fiato anche il pubblico di Polla, dopo due anni dall’ultima apparizione nel maggio del 2017 sempre al Centro Sociale Don Bosco, dove ieri l’Associazione “Gruppo Accoglienza Bambini Bielorussi – Onlus” ha organizzato la serata dal titolo “Sulle Ali della Speranza” in sinergia con la comunità pollese e salernitana dell’associazione, guidata da Giovanna Valletta. L’evento nel nostro territorio è stato promosso dal Gruppo di Salerno e dal “Gruppo Accoglienza Bambini Bielorussia Onlus”  con l’intento di far conoscere la cultura bielorussa e raccogliere fondi per i bambini che si trovano negli istituti bielorussi. Presenti ieri sera anche i referenti dell’Associazione Francesco Lombardi e Rocco Fazio. I veri protagonisti della serata sono stati venti  giovani artisti, di età compresa tra i 12 e i 17 anni, provenienti dalla regione di Minsk che con le loro scuole hanno raggiunto già grandi successi nazionali ed internazionali. Nel corso dello spettacolo spazio all’esibizione dei bambini del Teatro Danza “MENADA”, vincitori di diversi concorsi europei. Tra questi, il giovane Nikita, partecipante all’Eurovision Junior 2018; il duo di ginnastica acrobatica che ha rappresentato la Bielorussia nelle finali di diverse competizioni mondiali, il mago Egor che quest’anno ha vinto a Kiev la gara internazionale dei giovani maghi e la musicista Maria, giovane sassofonista già molto affermata. Come è già avvenuto due anni fa, a dare lustro alla manifestazione il gruppo folk “Insteia” di Polla , ambasciatore dei balli tipici della classica tradizione pollese. I piccoli ballerini del posto hanno dato vita anche ad un gemellaggio artistico, preannunciando il “Festival internazionale del Folklore” che si terrà il 15 e 16 giugno a Polla. Nel salernitano, il gruppo di genitori “speciali” che accoglie i bambini provenienti dalla Bielorussia, offrendo loro affetto incondizionato e attenzione, cresce sempre di più. Ieri sera rinnovato l’appello a chiunque voglia accogliere i bambini per donare loro una speranza che la loro vita possa essere più serena.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#