Omicidio Autuori a Pontecagnano: nuovi sviluppi. Arrestato il presunto esecutore materiale

Un nuovo arresto che si aggiunge ai 5 dello scorso 27 aprile per l’omicidio di Aldo Autuori avvenuto nell’agosto del 2105. L’arresto è stato eseguito ieri sera dai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia. I carabinieri della Compagnia di Battipaglia dopo serrate indagini lo scorso mese di aprile arrestarono Francesco Mogavero, Enrico Bisogni, Luigi Di Martino, Francesco Mallardo e Stefano Cecere. I primi quattro già erano detenuti per altri reati; mentre Stefano Cecere era stato rintracciato e poi arrestato. Il movente dell’omicidio fu presunto potesse individuarsi nella lotta per il controllo del settore trasporti, allora di forte interesse per il clan Pecoraro-Renna, di cui Mogavero e Bisogni erano figure di spicco. Secondo gli inquirenti, Aldo Autuori, dopo la sua scarcerazione, ha tentato di renseririsi senza rispettare la posizione ormai raggiunta dagli altri. Le indagini hanno dimostrato il forte legame tra Mogavero e Bisogni con il clan Cesarano. I due hanno chiesto l’aiuto a Luigi Di Martino per l’esecuzione dell’omicidio di Autuori. Ai cinque si aggiunge l’arresto di ieri: si tratta di Antonio Tesone, 51 anni, originario di Villaricca, che si presume sia l’esecutore materiale dell’omicidio e che risulta quindi indagato con le altre 5 persone arrestate circa un mese fa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#