Donazione del midollo osseo: a Padula, il 1° giugno, sarà possibilità effettuare una ricerca di compatibilità

Sabato 1° giugno, nel corso dell’intera mattinata, dinanzi alla Certosa di San Lorenzo a Padula, sarà possibile effettuare una ricerca di compatibilità per donatori di midollo osseo per alcune emergenze di bambini malati in Campania, a cura dell’Associazione Donatori Midollo Osseo, inserendo così Padula nella lista delle città campane aderenti all’importante iniziativa.

L’Associazione Donatori Midollo Osseo è nata nel 1990 con lo scopo di informare la popolazione italiana sulla possibilità di combattere, attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo, le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue.

Infatti, per coloro che non hanno un donatore consanguineo, la speranza di trovare un midollo compatibile per il trapianto è legata all’esistenza del maggior numero possibile di donatori volontari tipizzati, dei quali cioè sono già note le caratteristiche genetiche.

ADMO svolge un ruolo fondamentale di sensibilizzazione, fornisce agli interessati tutte le informazioni sulla donazione del midollo osseo e segue il potenziale donatore fino alla tipizzazione HLA e, quindi, alla sua iscrizione nel Registro Italiano Donatori Midollo Osseo (IBMDR) nel più assoluto rispetto della normativa sulla privacy.

“Ringrazio Giulia Carrara e Michele Franco per aver coinvolto Padula in un’iniziativa importantissima – ha sottolineato il sindaco di Padula Paolo Imparato – Garantiamo la massima disponibilità e grande sostegno all’Associazione Donatori Midollo Osseo per tutte le attività che vorrà portare avanti anche in futuro”.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#