A Sala Consilina Pasqualina e Sonja vincono le Elezioni della Simpatia: irresistibili, ecco le gag più divertenti

Al di là del verdetto delle urne, a Sala Consilina Pasqualina e Sonja hanno già vinto le Elezioni della Simpatia. Con i loro irresistibili video postati sui social, sono state la vera rivelazione di questa campagna elettorale, riuscendo nel non semplice intento di sdrammatizzare i toni spesso accesi dei comizi, con ironia e affabilità.

Bravissime entrambe: Pasqualina Lopardo davanti alla telecamera, inarrestabile nei luoghi più diversi ed improbabili a portare avanti il tormentone “VotAntonio” riferito allo zio Tonino Lopardo in arte “Coccione”, assessore uscente e nuovamente candidato. Le battute e le divertenti trovate di Pasqualina (che rappresenta e allo stesso tempo prende in giro la “salesità”) colpiscono tutti e non risparmiano nessuno, sempre con grazia e leggerezza, mai con cattiveria: destinatari gli stessi amministratori uscenti, gli altri candidati e, soprattutto, i cittadini salesi. E qui entra in ballo la bravura di Sonja Stanzione, una vera e propria rivelazione nel cogliere e registrare gli aspetti più esilaranti delle performance dell’amica con un semplice cellulare, e nel restituirle poi con freschezza ed un efficace montaggio in tutta la loro trascinante spassosità: e a fare la parte del leone sono spesso e volentieri i fuori onda. Iniziata per gioco, la sfida di Pasqualina e Sonja è proseguita fino all’ultimo giorno di campagna elettorale: le due amiche, affiatatissime, ci hanno preso gusto conquistando apprezzamenti e click, ed ovviamente qualche critica. Alla quale hanno risposto con il solito umorismo, in una delle loro gag più divertenti. Probabilmente non avranno spostato voti, ma certamente hanno strappato sorrisi: che di questi tempi non è davvero cosa da poco. E adesso che le Elezioni sono finite Pasqualina e Sonja non hanno intenzione di smettere di divertirsi e di divertire, e di certo le rivedremo presto con nuove idee.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#