Dall’Asl stop esami diagnostici e di laboratorio. Finiti i fondi anche per visite specialistiche

Nuovo esaurimento dei tetti di spesa e alt alle visite specialistiche, agli esami diagnostici e di laboratorio in regime di convenzione. A comunicarlo è stata l’Asl di Salerno.

Era atteso, infatti per l’ultima settimina di maggio il blocco delle convenzioni e come un orologio svizzero, è giunta anche la nota ufficiale dell’azienda sanitaria. Sono ferme, già da martedì infatti – come riporta il quotidiano “Il Mattino di Salerno” – cardiologia, medicina nucleare, radioterapia e radiologia, con inevitabili problemi per gli utenti che avevano effettuato le prenotazioni e che hanno dovuto pagare la prestazione o inserirsi nelle liste d’attesa delle strutture pubbliche. Entro domani, in ogni caso, si fermeranno quasi tutte le altre branche, a eccezione dei laboratori di analisi.  Al momento, è previsto per il 30 maggio lo stop alle visite specialistiche e diabetologia, mentre per gli esami del sangue e delle urine l’alt dovrebbe scattare il 2 giugno. Le convenzioni con molta probabilità riprenderanno inizio mese di luglio.

“L’Asl dice che sta rivedendo i conteggi inviati, in quanto sembra ci siano alcuni errori di calcolo spiega Bruno Accarino, responsabile nazionale del sindacato dei radiologi Il ricalcolo dovrebbe far allungare il periodo di erogazione, almeno fino alla fine del mese di maggio. Resta comunque una coperta troppo corta, perché il finanziamento è decisamente insufficiente rispetto alle necessità documentate”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#