Padula, i disegni e i fumetti di 350 piccoli artisti “raccontano” il superpoliziotto Joe Petrosino

Era destino che l’incorruttibile superpoliziotto di origini padulesi Joe Petrosino stimolasse con le sue imprese il cinema, la televisione e anche una delle arti più affascinanti in questo periodo storico, quella dei fumetti. Il valore aggiunto del volume “Sulle orme dell’incorruttibile Joe Petrosino” è dato dagli autori, 350 ragazzi dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula, guidato dalla dirigente scolastica Liliana Ferzola, e degli Istituti Comprensivi di Contursi Terme e Sicignano degli Alburni.

Un anno di lavoro, di studi e di disegni sono ora racchiusi nel libro pubblicato con il supporto della Banca Monte Pruno, e pronto per essere distribuito ai piccoli autori, come accaduto per 200 di loro nei giorni scorsi presso la Certosa di Padula.

Per gli studenti padulesi la soddisfazione di poter finalmente sfogliare le 144 pagine di un piccolo capolavoro fatto di 32 racconti, con fumetti o disegni che ripercorrono la vita di Joe Petrosino, ma anche con storie di fantasia che loro stessi hanno immaginato. Un modo inedito e originale per piantare nei cuori e nelle menti dei ragazzi i semi di Legalità e Giustizia, da coltivare e far crescere.

sdr

Il progetto, coordinato dalla giornalista Margherita Siani, è stato costruito in rete tra le associazioni Joe Petrosino, di Padula, don Mariano Arciero di Contursi Terme ed Arcobaleno Sicignano, sostenuto dai rispettivi Comuni e sposato dalle scuole che lo hanno accolto. A Padula erano presenti per la presentazione del volume il presidente Vincenzo Lamanna, il vice Prefetto Vincenzo Amendola,  Angelo Voza, già componente della squadra antimafia di Trapani, l’assessore alla Cultura di Padula, Filomena Chiappardo, l’assessore all’Istruzione di Contursi Terme, Maria Rosa Altilio, il vice sindaco di Sicignano, Gerardo Quintiero, i dirigenti Maria Ida Chiumiento, Giovanni Giordano e la vice preside Carmela Pessolano, con le referenti Maria Antonietta Prisco, Rosa Paradiso e Rosa Puglia. Presenti anche Antonio Mastrandrea, della Banca Monte Pruno, il capitano della compagnia di Sala, Gaetano Radano, il pronipote di Petrosino, Nino Melito Petrosino.

I disegni originali sul tavolo, i libri, le bandiere italiane hanno testimoniato il lavoro dei ragazzi. I tanti sorrisi ed applausi hanno colorato la giornata, segnando l’entusiasmo per un anno di impegno che ha voluto unire i più veri principi e le forze della legalità di oggi e di domani. A fine giugno la pubblicazione sarà presentata a Sicignano e consegnata agli allievi, così come a Contursi a fine luglio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#