Punto nascita di Polla, Accetta scrive al Ministero della Salute. Scintille sul canile comprensoriale

Si è tenuta nei giorni scorsi la riunione dei sindaci della Comunità montana del Vallo di Diano per discutere di diversi punti all’ordine del giorno. Tra i più importanti quello riguardante il punto nascita di Polla e la limitazione dell’uso delle slot machine. Il presidente della Comunità Montana, Raffaele Accetta, ha fatto sapere che ha scritto una lettera al Ministero della Salute in merito alla vicenda del punto nascita di Polla per evitare una nuova battaglia come gli ultimi due anni. Nella lettera Accetta ha sottolineato la questione delle Aree interne e quindi pur se il numero dei nati resterà sotto la soglia dei 500 occorrerà tenere aperto il punto nascita del “Luigi Curto”. “Credo sia giunto il momento di andare oltre la deroga provvisoria ma il punto nascita deve restare aperto in quanto il Vallo di Diano è la seconda area pilota – come zona interna – della Regione Campania”. Per quanto riguarda il contrasto alla ludopatia – dopo l’intervento del sindaco di Montesano sulla Marcellana, Giuseppe Rinaldi – è stato deciso all’unanimità che tutti i Comuni del comprensorio adotteranno un’ordinanza che prevede la chiusura delle “macchinette” la mattina. Potranno essere utilizzate solo dalle 15 alle 23.

Infine da segnalare scintille tra il presidente Accetta e il sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, sull’apertura del canile comprensoriale, sempre prossima ma ancora non effettuata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#