Cicogna Bianca, ecco il video dei neonati cicognini ancora nel nido: si ripete l’incanto nel Vallo di Diano

Come mostrano in anteprima le nostre immagini esclusive, sono almeno due i cicognini nati quest’anno nell’ormai celebre nido delle cicogne bianche posto sul traliccio di media tensione dell’Enel, situato in località Termini di Sala Consilina, ai confini con Teggiano.

Si tratta di un’ottima notizia, attesa con trepidazione da tutti gli amanti della natura e dell’ambiente del Vallo di Diano e non solo: le nidificazioni della Cicogna Bianca sul traliccio valdianese, iniziate nel lontano 1996, si erano infatti interrotte lo scorso anno per le cattive condizioni climatiche, che avevano causato l’allontanamento precoce di uno dei due componenti della coppia di cicogne, vanificando ogni loro sforzo. Quest’anno però, come mostrano le nostre immagini, la coppia di Cicogne Bianche è tornata nel Vallo di Diano riuscendo a dare alla luce almeno due cicognini, nati da circa un mese.

Il maschio e la femmina, da bravi genitori, ora si alternano pazientemente sul nido a guardia dei piccoli, nutrendoli ed in attesa che diventino forti abbastanza per l’involo, che come sempre dovrebbe avvenire entro la fine di agosto. Nel frattempo i cicognini impareranno a volare, lasciando il nido per esplorare e memorizzare il territorio valdianese. Nel quale magari torneranno in futuro, per perpetrare la tradizione. La Cicogna Bianca è diventata infatti il simbolo ambientale e naturalistico del Vallo di Diano: a partire dal 1996, sono state ben 23 le nidificazioni avvenute sullo stesso traliccio, un caso più unico che raro in Italia. In questi anni sono stati 65 i cicognini nati nel Vallo di Diano, ai quali vanno aggiunti quelli della covata di quest’anno, almeno due splendidi e vivaci esemplari, attesissimi dopo la mancata nidificazione dello scorso anno. I volontari dell’ATAPS, l’Associazione di Tutela Ambientale di Sala Consilina, dal giorno del loro primo avvistamento hanno accolto sotto la propria “ala” protettiva questi rari e splendidi uccelli, svolgendo la funzione di guardiani della loro tranquillità e di studiosi delle loro abitudini. E proprio dall’ATAPS arriva la raccomandazione di non disturbare con comportamenti inappropriati le cicogne bianche e i loro cicognini in questo delicato momento. Nel lontano 1996, la coppia di cicogne bianche valdianese rappresentò l’unico caso di nidificazione di questi maestosi uccelli nell’Italia centro-meridionale. Proprio per favorire alle cicogne bianche la costruzione della nuova “casa”, l’Enel ha collocato nel 2005 sulla sommità del traliccio una grata elettrosaldata, che funge da base solida e sicura per il nuovo nido.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#