A San Pietro al Tanagro si manifesta per “restare umani”. In centinaia al presidio dopo i biglietti razzisti

In centinaia hanno partecipato, ieri, al presidio per “restare umani” e per mostrare solidarietà a Giusy Salerno organizzato a San Pietro al Tanagro. La manifestazione è nata in seguito ai due recenti fatti di cronaca, con un biglietto minatorio sull’auto della Salerno  e con lo striscione contro gli immigrati davanti alla casa di accoglienza per famiglie. Le persone sono arrivate da tutto il Vallo di Diano: associazioni, studenti, altre cooperative, cittadini e amministratori. Durante le ore trascorse in piazza Enrico Quaranta ci sono state testimonianze da parte di cittadini comuni, di ospiti dei centri di accoglienza e della stessa Salerno, oltre che di Marianna Iannone, una delle organizzatrici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *