Integrazione e abbattimento dei muri: il messaggio della Festa dei Popoli a Pertosa

La “Festa dei Popoli” a Pertosa mai come ora è importante per lanciare il messaggio di integrazione e abbattimento di muri e confini, mantenendo la propria identità. Lo hanno detto il sindaco di Pertosa, Michele Caggiano, e il vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Antonio de Luca, tra gli organizzatori dell’evento che ha raggiunto la settima edizione. Un evento realizzato in collaborazione tra tutti i Comuni del Vallo di Diano, dalla Diocesi di Teggiano-Policastro,e altre associazioni e portato avanti con passione soprattutto dal consigliere comunale di Pertosa, Neculai Samson di origine rumene. Presenti tra gli altri anche i sindaci Rocco Giuliano (Polla) e Pietro Pessolano (Auletta). La piazza principale di Pertosa si è rimpita così di stand con oggetti e prodotti di diversi paesi, dalla Georgia al Marocco senza dimenticare Venezuela e con la presenza anche della Caritas e dei suoi ospiti. Sul palco varie esibizioni di diverse nazionalità con balli e canti tipici. Così da abbattere muri e confini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#