Abbandono di rifiuti a Montesano, il piano “anti cafoni” del sindaco Rinaldi: “Telecamere, multe ma soprattutto educazione civica”

Il sindaco di Montesano sulla Marcellana, Giuseppe Rinaldi, ha emesso un’ordinanza per contrastare l’abbandono di rifiuti sul territorio comunale. L’ordinanza è stata inviata ai carabinieri delle stazioni Montesano e Buonabitacolo, ai militari forestali di Montesano e alla Polizia Municipale. Inoltre il Comune ha deciso di acquistare e installare fototrappole nei luoghi sensibili. Nel contempo continua la vigilanza, anche grazie ad associazioni come Geza, sul territorio comunale. Pochi giorni fa è stata rinvenuta in una busta un oggetto con nome e cognome, l’autore di un abbandono in strada di rifiuti. “Gli abbiamo ordinato – racconta il primo cittadino – pulizia del sito che ha eseguito immediatamente e la Polizia ha comminato la multa. Ho riflettuto se dire pubblicamente questo episodio poi ho deciso di sì perché si sappia che si tocca la tasca oltre ai costi per la pulizia dell’area e la “figura” non proprio esemplare”. Il sindaco pone l’attenzione soprattutto sulla questione “di natura educativa. Dobbiamo insistere sempre più, nelle scuole e in ogni luogo di formazione e socialità, sul rispetto delle regole, dell’ambiente, degli altri. Ogni telecamera, ogni multa, ogni sanzione, soprattutto se rivolta a concittadini, è sempre una sconfitta. Bisogna isolare chi compie questi gesti e condannarli senza mezze misure”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#