Mal di… maggioranza nelle amministrazioni valdianesi: problemi a Polla, Sant’Arsenio, Teggiano e (forse) Padula

Mal di pancia. O meglio, mal di maggioranza. Nel Vallo di Diano si sta un po’ diffondendo questo “virus” intestinale che fa registrare piccole incrinature nella macchina organizzativa. L’ultimo caso è quello che riguarda Teggiano con il consigliere Cono Morello che ha rimesso le deleghe “per motivi personali”. Non si può certo non credere a ciò che viene scritto nella missiva protocollata ieri mattina, ma la coincidenza del prossimo consiglio comunale sul bilancio (una delle deleghe rimesse) è un dato di fatto. E in politica le coincidenze sono rare. In questi giorni fa tremare Sant’Arsenio il rapporto epistolare tra il sindaco Donato Pica e l’ex assessore Andrea Vricella. Nemici politici in passato, amici in campagna elettorale, affini nei primi mesi di gestione e ora – dopo le dimissioni di Vricella – di nuovi nemici. Quando il cerchio si completa, insomma. E come dimenticare le recenti dimissioni addirittura da consigliere dell’assessore Teresa Pascale da Polla dopo liti furenti con alcuni membri della maggioranza? Al suo posto, Graziano Vocca, ex fidato di Rocco Giuliano e ora in rottura completa. Queste le situazioni critiche certe. Poi ci sono le tensioni latenti. A Padula è scomparso dai radar di maggioranza, il consigliere Settimio Rienzo. Mai presente ultimamente agli eventi di maggioranza e anche molto meno social politico di prima. Anche in altri comuni si registrano un po’ di ruggini tra consiglieri e sindaco, liti interne che per ora non escono all’esterno ma che potrebbero covare in attesa della eruzione. O – in alcuni casi – in attesa della prossima elezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#