#storiedallacapitale, meraviglioso viaggio nella natura del Bioparco di Roma con la nostra Maria Grazia Petrizzo

Il Bioparco di Roma, inaugurato nel 1911 come Giardino Zoologico all’interno di Villa Borghese, collabora con numerose istituzioni internazionali per la conservazione della specie a rischio estinzione e aderisce ad alcuni programmi di riproduzione in cattività.

Una campagna di sensibilizzazione antibracconaggio con raccolta fondi riguarda la Tigre di Sumatra, che con i 400 individui rimasti in natura è, oramai, una specie protetta. Una tigre destinata alla medicina tradizionale cinese vale circa 160 mila uuro: del povero felino, sventrato a scopo terapeutico, ogni sua parte viene usata, dalle ossa, alla pelle, agli organi interni. Passeggiando per i 12 ettari del Bioparco si incontrano 200 specie di animali rari provenienti da 5 continenti, minacciati dalla distruzione dell’habitat, come la bellissima Giraffa Reticolata. Tra gli animali più curiosi: il Lemure del Madagascar, con la sua caratteristica coda a strisce nere e bianche più lunga del corpo, il Suricato, che si solleva sulle zampe posteriori, il Tamarino della Colombia, piccola scimmietta di circa 400gr,  l’Ippopotamo anfibio, terzo mammifero più grande al mondo, il solitario e timido Mandrillo, lo Struzzo, uccello inetto al volo che nella corsa raggiunge i 70 km/h. Giurassica presenza, il Drago di komodo, gigante lucertola di 90 kg, dal morso velenoso letale. Una sezione speciale del Bioparco di Roma è il Rettilario per la conservazione di anfibi, invertebrati e rettili, la cui missione è sensibilizzare i visitatori contro la vendita illegale di fauna e flora. Il 90% degli animali di questa area proviene da sequestri e confische da parte delle Forze dell’Ordine. Tra i rari esemplari, la coloratissima Rana Freccia, usata in America tropicale dalle popolazioni indigene per avvelenare la punta delle lance.

MARIA GRAZIA PETRIZZO

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#