A scuola più alunni stranieri e meno italiani. Cambia così la mappa delle classi

Aumentano gli alunni stranieri e diminuiscono quelli italiani – ad affermarlo è il quotidiano “Il Mattino” di Salerno.  La maggior parte si trovano in Lombardia e al Centro-Nord e sono i cosiddetti studenti di seconda generazione, cioè bambini e giovani nati in Italia da genitori non italiani. Nel Salernitano – continua il quotidiano “Il Mattino” –  il ministero dell’Istruzione censisce ben 5mila e 946 alunni non italiani, mentre l’anno scorso il dossier ministeriale fotografava la presenza di 5.584 alunni non italiani. Di conseguenza rispetto all’anno scorso si rileva un incremento di alunni stranieri nelle classi salernitane di ben 362 alunni non italiani rispetto al censimento di un anno fa. Dei 5.946 alunni stranieri presenti nelle scuole salernitane, ben 3.193 sono provenienti dal resto d’Europa, mentre 1.611 sono africani. Sono 2mila e 177 i nati in Italia da persone immigrate. La rivoluzione etnica riguarda in particolare la scuola elementare salernitana dove sono iscritti 1.890 alunni stranieri; alla scuola dell’infanzia sono censiti invece 1.082 bambini non italiani. Il dato sicuramente sbalordisce, perché gli alunni italiani vengono meno a causa del calo nascite (sono 1.270 gli alunni in meno all’infanzia e primaria).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#