Inaugurata la statua di Palinuro, il nocchiero di Enea. La soddisfazione di Pellegrino

E’ stata inaugurata a Centola la statua in bronzo di Palinuro, il mitico nocchiero di Enea, caduto in mare di notte, tradito dal dio sonno, e naufragato sulle spiagge del Cilento dove, scambiato per un mostro marino, venne ucciso. La scultura posizionata all’ingresso di Palinuro è stata realizzata dal bravissimo scultore Emanuele Stifano.

La scultura in bronzo, alta più di due metri è stata installata all’ingresso del paese con una cerimonia solenne alla presenza  dei sottosegretari di Stato Carlo Sibilia e Angelo Tofalo, del senatore Franco Castiello, del sindaco Carmelo Stanziola, del presidente del Parco Tommaso Pellegrino, del generale dei carabinieri Maurizio Stefanizzi, del vescovo Ciro Miniero e di rappresentati dello Stato Maggiore della Marina Militare. Presente anche numerosi sindaci e la Fanfara dell’Aeronautica Militare. L’iniziativa, promossa dall’associazione culturale  “Publio Virgilio Marone”, è stata finanziata dal Comune di Centola, dal Parco e dalla Fondazione “Grande Lucania”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#