A Sala Consilina il nuovo Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Rosa D’Eliseo: “Pronta alla sfida”

Nel nostro video-servizio l’intervista al nuovo Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno, Rosa D’Eliseo, che ha fatto visita al Distaccamento di Sala Consilina.

Ricevuta dal Responsabile del Distaccamento salese Luigi Morello e da una delegazione dei Caposquadra e dei Caschi Rossi Valdianesi, la D’Eliseo ha subito trasmesso la propria grande determinazione nell’affrontare la non semplice sfida della provincia salernitana, complessa sia per l’estensione geografica che per la carenza endemica di personale.

“Avrei bisogno di almeno il doppio del personale” ha infatti rimarcato il nuovo Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, che è rimasta favorevolmente impressionata dal Distaccamento salese, da sempre uno dei fiori all’occhiello della provincia salernitana. A salutare la D’Eliseo anche il sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone e, per la Comunità Montana Vallo di Diano, l’Assessore Elena Gallo. Prima donna al Comando dei Vigili del Fuoco salernitani, la D’Eliseo ha precisato che sono poche in generale le donne con posizioni di comando nei Caschi Rossi in Italia. “Siamo al servizio dei Cittadini- ha concluso- e le porte del mio Comando sono sempre aperte a segnalazioni e suggerimenti utili”.  

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Rocco Panetta ha detto:

    Una visita NON operativa, fatta dall’Ingegnere Comandante dei Vigili de Fuoco, NON in divisa, in tenuta da passeggio. Forse per questo motivo NON si è chiesta se l’UNICA Caserma dei Vigili del Fuoco della provincia di Salerno, ubicata in un Comune al MASSIMO grado di SISMICITA’ fosse o meno in un edificio ANTISMICO, visto che la Protezione Civile Nazionale considera le Caserme dei Vigili del Fuoco e gli Ospedali edifici STRATEGICI che DEEVONO restare OPERATIVI, senza danni, in occasione di SCOSSE SISMICHE. Per la cronaca l’edificio in cui è ubicata la Caserma dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina NON è ANTISISMICO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#