Fondi per la messa in sicurezza delle scuole. Ecco i comuni beneficiari del Vallo di Diano

Pioggia di fondi per le scuole del Vallo di Diano, del Cilento e degli Alburni. Dalla Regione Campania, infatti, arrivano i fondi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Si tratta di stanziamenti per interventi di adeguamento sismico, realizzazione di nuovi plessi scolastici in sostituzione degli edifici esistenti, per interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture e per l’adeguamento alle normativa antincendio, nonché per l’ampliamento degli edifici.

A beneficiarne, per l’appunto, anche diversi comuni del Vallo di Diano. In particolare,  1,2 milioni di euro saranno indirizzati per la demolizione e la ricostruzione dell’istituto scolastico di Montesano sulla Marcellana ed altri 1,3 milioni per adeguamento ed efficientamento energetico dell’istituto del Capoluogo;. A Sala Consilina vanno diversi finanziamenti: intervento di demolizione e ricostruzione con diversa distribuzione plano-altimetrica e sistemazione aree esterne dell’edificio scolastico di Sant’Antonio per 1,7 milioni di euro; lavori di ricostruzione della scuola media Trinità per 3,1 milioni; lavori di restauro e miglioramento sismico della scuola materna “Guerrazzi” per 1,6 milioni; lavori di ricostruzione del plesso scolastico di “Viscigliete” per 400mila euro; ed infine per i lavori di ricostruzione del plesso scolastico di “Cappuccini-Sagnano” andranno 860mila euro. Fondi anche per San Rufo dove 2,4 milioni saranno destinati al  Polo scolastico del paese; a Sant’Arsenio, invece, per la demolizione e ricostruzione della scuola elementare “L.Giliberti” andranno 2,3 milioni; invece circa 700mila euro saranno destinati per la ristrutturazione della scuola materna di piazza Pica con adeguamento sismico, impiantistico, antincendio, igienico funzionale ed efficientamento energetico. A Sassano 3,2 milioni di euro saranno destinati al nuovo polo scolastico di Silla. E ancora, Teggiano per  la messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico, miglioramento funzionale ed abbattimento delle barriere architettoniche della scuola media con accorpamento della scuola primaria e della scuola dell’infanzia del centro storico beneficerà di 3,6milioni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#