Sfascia albergo a Rimini, nei guai 21enne di Sala Consilina

Notte di follia e panico tra i turisti a Rimini un paio di notti fa, all’Hotel Milton, nei pressi del Grand Hotel: un ragazzo di 21 anni, un turista originario di Sala Consilina infatti è entrato nell’albergo alle 5 del mattino e ha scatenato l’inferno, in preda ad un mix di droghe e alcol.

Come racconta il Corriere di Bologna il giovane, alto 190 cm e di notevole prestanza fisica, ha scavalcato il cancello esterno, è entrato nella hall, ha afferrato un estintore e ha iniziato a spaccare tutto nel vero senso della parola. Il baccano ha svegliato clienti e personale, che non sono però riusciti a fermarlo data la sua imponenza fisica: decine i turisti sconvolti dalla situazione, rimasti barricati nelle loro camere.

Il personale dell’hotel ha dunque chiamato i Carabinieri per risolvere la situazione incresciosa: ma all’arrivo dei militari, il 21enne ha reagito, mordendo uno di loro ad un dito e ferendolo in maniera lieve (8 giorni di prognosi) e colpendo anche gli altri tre agenti. L’energumeno è stato poi immobilizzato con l’aiuto di sedativi ed è stato arrestato per lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale: successivamente ha poi detto di non ricordare nulla di quanto accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *