Tagli ai finanziamenti per gli eventi nel Vallo di Diano: la decisioni della Regione Campania

La Regione Campania rivede i finanziamenti per il Poc Turismo, ridistribuendo e decurtando del 35% le somme destinate ai comuni  campani che ne avevano fatto richiesta per organizzare manifestazioni e rassegne. A fine luglio è stata pubblicata sul Burc della Regione Campania la graduatoria relativa ai finanziamenti destinati ai comuni campani nell’ambito del POC 2014-2020 linea strategica “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. Nella graduatoria sono risultati destinatari di finanziamento ben 10 comuni del Vallo di Diano,  nell’ambito dell’Azione 3 “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale”. La Regione Campania ha deciso quindi di rideterminare le somme destinate alle Azioni 3 e 4, garantendo il 65% delle risorse richieste dai Comuni, al fine di redistribuire le economie derivanti da tale intervento per coprire tutto il territorio regionale: insomma per destinare fondi anche a qui progetti che inizialmente erano stati esclusi dal finanziamento. Per questo le manifestazioni destinatarie di finanziamenti pari a 70 mila euro sono stati ridotti a 45 mila euro: tra questi la festa di San Michele, Santo Patrono di Sala Consilina , il  “Festival Internazionale del Folklore e Rassegna Musicale delle zampogne e Ciaramelle” a Polla, la 25° edizione di “Teggiano Jazz” a Teggiano, il “Meeting del Cervati” a Sanza, “Luci della Ribalta” a Padula, la 22esima edizione di “Orchidee tutto l’anno…itinerario tra venti, luci, ed arte” a Sassano,  “Mirabiliae III” a Montesano, alla XI edizione  di “Bianco Tanagro” ad Auletta e la XXIV edizione di Negro 2019 “Festival di musica, tradizione e cultura etnica” che si svolge a Pertosa. 69 mila euro era la somma destinata a Sant’Arsenio per i “Colori dell’Estate”, decurtata a quasi 45 mila euro. Nell’ambito delle iniziative promozionali sul territorio regionale a Monte San Giacomo l’evento “Grotta, briganti e cacio” ha ottenuto 50mila euro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *