Sicurezza nelle scuole: dopo l’allarme del Codacons, la Regione annuncia nuovi finanziamenti

All’indomani dell’allarme lanciato dal Codacons Campania sulle condizioni in cui versano molti istituti scolastici campani e in particolari della Provincia di Salerno privi, in alcuni casi,  di importanti requisiti fondamentali che garantiscano sicurezza agli studenti e a tutto il personale del mondo della scuola arrivano importanti risorse destinate dalla Regione Campania utili alle verifiche necessarie da attuare sugli istituti scolastici. “La sicurezza sismica delle opere strategiche, delle scuole e delle infrastrutture è sempre stata una priorità di questa amministrazione.  In un territorio altamente a rischio sismico vogliamo supportare i comuni nel miglior modo anche con contributi finalizzati alla valutazione  della vulnerabilità sismica degli edifici. Si tratta della sicurezza dei cittadini avere edifici e infrastrutture sicure. Le amministrazioni spesso si trovano a non avere risorse per gli studi di vulnerabilità, atti necessari alla richiesta di fondi per la messa in sicurezza delle opere. Un impegno che avevamo preso con gli amministratori e i cittadini per la loro sicurezza  e che permetterà inoltre di avere molte opportunità di lavoro per i tecnici specializzati in Regione Campania”. E’ stato infatti pubblicato sul Burc un nuovo avviso rivolto ai comuni  per la concessione di contributi per gli studi di vulnerabilità sismica su opere strategiche e opere infrastrutturali di proprietà pubblica. I Comuni dovranno indicare le priorità tra edifici pubblici, scuole, ponti su cui voler eseguire la verifica di vulnerabilità sismica. La regione coprirà le spese tecniche per le prove, le indagini e lo studio di vulnerabilità sulla base della volumetria degli edifici. I Comuni dovranno attingere ad una short list di tecnici professionisti messa a disposizione da Regione Campania.Già stanziato un milione di euro su fondi di Protezione Civile. Il piano prevede di coprire un fabbisogno fino a 4 Milioni di euro. Inoltre, l’ente ha approvato il proprio Piano Triennale di Edilizia Scolastica, individuando proposte progettuali da ammettere a finanziamento per l’annualità 2019. Tra queste c’è quella per il Pisacane di Sapri. Il costo dell’intervento è di 4 milioni e 170mila euro. Una volta individuate le proposte progettuali, la Regione invia il relativo aggiornamento 2019 del Piano Triennale di Edilizia Scolastica al Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, il quale si pronuncia sull’effettivo finanziamento.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#