Allevamento irregolare di chihuahua scoperto nel salernitano: salvati dai Carabinieri Forestali. Denunciato un uomo

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cava de’ Tirreni  hanno scoperto un allevamento di cani Chihuahua detenuti in condizioni precarie in piena zona urbana alla via Cicalesi del comune di Nocera Inferiore.

All’interno di un box costituito da reti metalliche appoggiate su di una struttura in muratura  hanno scorto dei cani di razza Chihuahua detenuti in evidenti condizioni igienico-sanitarie precarie. All’interno del box i militari hanno avuto triste conferma di quanto osservato dall’esterno ed infatti hanno trovato 17 cani di cui 2 cuccioli di poco più di due mesi di vita. La maggior parte, inoltre, privi di microchip identificativo. L’intervento del medico veterinario dell’ASL di Salerno – Unità Operativa Randagismo e Benessere Animale d’Affezione ha confermato quanto già accertato dai militari ed infatti constatava che le modalità di detenzione dei cani risultavano inadeguate poiché gli stessi erano detenuti in spazi angusti, sporchi e privi di un riciclo adeguato dell’aria privi inoltre di acqua e cibo puliti. Tenuto poi conto che sono esemplari di maschi, femmine non sterilizzate e cuccioli giovanissimi è apparso chiaro che si tratta di un concentramento animale a scopo di allevamento privo dei necessari permessi.

Considerate le circostanze, i militari hanno provveduto a sequestrare gli animali ed ad assicurare loro cure ed una dignitosa custodia affidandoli ad Associazione Zoofila iscritta all’albo Regionale della Regione Campania, oltre che deferire alla Autorità Giudiziaria il responsabile del  maltrattamento di animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#