Un Cilentano in Paradiso: il sogno di Reddy Del Verme, gestore di “The Rock”, una delle meraviglie di Zanzibar

L’arcipelago di Zanzibar è ancora oggi uno dei paradisi terrestri più incontaminati al mondo. Con le sue spiagge tropicali di sabbia bianchissima e acque cristalline, le tradizioni della popolazione locale accogliente ed ospitale, Zanzibar è meta della Tanzania gettonata, soprattutto, dai turisti italiani.

Divertenti le escursioni in barca con i Beach Boys che raccontano la vita del posto. Avventuroso addentrarsi nella rigogliosa foresta per incontrare la scimmia red Columbus, autoctona dell’isola e visitare, inoltre, il santuario delle tartarughe di Prison Island. Imperdibile il tour delle spezie, alla scoperta di piante di cannella, ananas, cocco, cacao, zenzero, chiodi di garofano, pepe e altri semi dalle proprietà terapeutiche e profumi inebrianti. Una terra da conoscere e vivere, dall’economia precaria, che presenta, soprattutto, nei piccoli villaggi interni, il suo volto più povero delle case di fango prive di comodità e centinaia di bambini in attesa dei turisti dai quali ricevere qualche regalo. Zanzibar è anche straordinario esempio della cultura Swahili, nata dalla miscela di persiani, arabi, inglesi e portoghesi con il popolo africano, di cui è una vera testimonianza la città storica di Stone Town, patrimonio UNESCO, dove si trovano vivaci mercatini e bazar e in cui è possibile fotografare la casa natale dell’artista Freddy Mercury.

Non solo mare e spiagge incantevoli, ma anche usi e costumi della gente che popola i villaggi zanzibarini hanno richiamato imprenditori italiani a trasferirsi qui per investire nel settore turistico. Tra questi Reddy del Verme, originario del Cilento, gestore di uno dei ristoranti più esclusivi e particolari al mondo, il The Rock, costruito su una roccia in mezzo al mare.

MARIA GRAZIA PETRIZZO

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#