Inizia la scuola: social inondati di foto di bambini. Il Codacons lancia l’allarme: “Il web è pericoloso”

In concomitanza con l’inizio della scuola i social più utilizzati sono stati inondati di foto di piccoli studenti pronti ad affrontare il nuovo anno scolastico. Ed ancora dopo diversi giorni, molti genitori, orgogliosi dei loro piccoli continuano a mostrare le foto dei loro piccoli. in merito è intervenuto il Codacons che ha invitato mamma e papà ad evitare di pubblicare foto e video dei propri figli sui social, naturalmente non solo in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico.  “Il web è pericoloso” continua l’associazione in un comunicato diffuso dal vice presidente, Francesco Di Lieto, sottolineando che per la diffusione delle immagini di minori è necessario che ci sia il consenso di entrambi i genitori, oltre a quello del minore. “La giurisprudenza, spiega ancora il Codacons, ritiene che la pubblicazione delle foto di minorenni sui social da parte di un genitore, nonostante la contrarietà dell’altro, violi l’art. 10 del codice civile, le norme in materia di tutela della privacy e quelle della Convenzione di New York sui diritti del fanciullo. Tra i dati più preoccupanti diffusi dall’associazione di tutela dei consumatori quello relativo alle foto che appaiono sui siti pedopornografici: oltre la metà sono foto di bambini condivise sui social”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *