Grotte di Pertosa-Auletta, l’inclusione è totale: l’evento Diversamente Speleo abbatte tutte le barriere

Missione compiuta anche quest’anno per la manifestazione Diversamente Speleo, unica nel suo genere e che in Campania, organizzata dal Gruppo Speleo CAI Salerno, si svolge presso le Grotte di Pertosa –Auletta. Massiccia l’adesione all’evento, che ha visto presenti persone con disabilità di vario genere insieme ai loro familiari, il coinvolgimento di numerosi speleologi come accompagnatori esperti, e di tanti volontari.

Grotte di Pertosa-Auletta, l’inclusione è totale: l’evento “Diversamente Speleo” abbatte tutte le barriere

GROTTE DI PERTOSA-AULETTA, L’INCLUSIONE È TOTALE: L’EVENTO “DIVERSAMENTE SPELEO” ABBATTE TUTTE LE BARRIERE

Pubblicato da Italia Due su Martedì 17 settembre 2019

Alla fine circa 110 persone tra partecipanti, accompagnatori e volontari hanno fatto il loro ingresso nel meraviglioso scenario ipogeo delle grotte di PERTOSA-AULETTA, insieme a ben 30 BAMBINI SPECIALI.  L’appuntamento, giunto alla sua terza edizione, si avvale della partnership della Fondazione MidA, guidata da Francescantonio D’Orilia. In prima fila, ad accogliere gli ospiti, il sindaco di Pertosa Michele Caggiano e quello di Auletta Pietro Pessolano, che hanno avuto parole di elogio per l’iniziativa e per il lavoro svolto dagli speleologi e da tutti volontari coinvolti. La manifestazione di quest’anno è stata intitolata «Ad ognuno il suo Passo»: “A dimostrare –spiega Raffaella D’Angelo del Gruppo Speleo CAI Salerno- che la bellezza della natura non conosce barriere e se si superano gli ostacoli dentro di noi si può raggiungere l’obiettivo. Qualcuno arriverà prima, altri dopo … ciascuno con il suo passo! Quest’anno la nostra attenzione è stata rivolta ad ogni forma di disabilità: fisica, motoria e psichica. Abbiamo pensato di coinvolgere in questa esperienza, per la prima volta, anche persone affette da disturbi dello spettro autistico e sindrome di asperger. In montagna vige una regola sacrosanta: il più lento detta l’andatura del gruppo! Non esistono gare, non ci sono premi all’arrivo. L’obiettivo non è raggiungere la cima ma portare a termine il percorso tutti insieme. E anche quest’anno ci siamo riusciti, nello splendido scenario delle Grotte di Pertosa-Auletta”.

A SEGUIRE IL COMUNICATO STAMPA DEL GRUPPO SPELEO CAI SALERNO:

TUTTI IN GROTTA SENZA BARRIERE E PREGIUDIZI: OBIETTIVO RAGGIUNTO!

“La manifestazione DIVERSAMENTE SPELEO 2019, organizzata dal G.S. CAI SA e patrocinata dalla Sezione di Salerno e dalla Delegazione regionale Campania del CLUB ALPINO ITALIANO; dalla FEDERAZIONE SPELEOLOGICA CAMPANA, dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico della CAMPANIA; dal Parco Nazionale Cilento e Vallo di Diano e dai comuni ospitanti di Auletta e Pertosa anche quest’anno si è conclusa con un bilancio positivo di emozioni e di partecipazione di pubblico. La manifestazione, svoltasi presso le GROTTE DI PERTOSA AULETTA il 15 settembre, aperta ad ogni forma di disabilità, quest’anno, ha rivolto la sua attenzione in particolar modo alle malattie dello spettro autistico e sindrome di Asperger dimostrando ancora una volta che la disabilità e la speleologia sono due mondi assolutamente conciliabili tra loro. “A CIASCUNO IL SUO PASSO” era il titolo dato all’evento quest’anno. In montagna vige la regola che il più lento del gruppo detti l’andatura del cammino perché importante è arrivare alla meta tutti assieme poiché la vera meta non è la cima ma IL CAMMINO! L’obiettivo è stato pienamente raggiunto: 110 persone tra partecipanti, accompagnatori e volontari hanno fatto il loro ingresso nel meraviglioso scenario ipogeo delle grotte di PERTOSA-AULETTA, tra di loro ben 30 BAMBINI SPECIALI! Oltre 150 le persone partecipanti. I sindaci di Pertosa, Caggiano e Auletta, personalmente presenti all’evento, hanno avuto parole di elogio per l’iniziativa e per il lavoro svolto dagli speleologi e da tutti volontari coinvolti. La famiglia del volontariato chiamata a raccolta anche questa volta ha fornito il suo generoso contributo. Hanno risposto all’invito, oltre ai soci del Gruppo Speleologico della sezione C.A.I.  di Salerno, organizzatore dell’evento: il Gruppo Speleo G. RAMA di Bagnoli Irpino; l’ASSOCIAZIONE SPELEOLOGI MOLISANI di Campobasso; il Gruppo Speleo del C.A.I. Napoli; il Gruppo Speleologico Escursionistico Monti Alburni; soci della sezione C.A.I. di Napoli e Salerno, tra i quali il suo presidente Ciro Nobile; l’associazione di protezione civile di Giffoni Vallepiana DEDALO; il PUNTO ONLUS di Baronissi e il G.O.P.I.  di Caggiano. L’associazione “ASCOLTAMI ONLUS”, nata dall’esigenza di dare voce al mondo della disabilità nella zona del VALLO DI DIANO, e la LEGA DEL FILO D’ORO hanno dato la loro adesione all’evento con la partecipazione di circa 50 PERSONE SPECIALI, tra i quali molti bambini, vincendo, grazie agli speleologi e volontari presenti, le barriere non solo fisiche ma soprattutto sociali e mentali che segnano il percorso della disabilità. La giornata si è conclusa con l’offerta di gadget e con un pranzo fornito grazie al generoso contributo dei tanti sponsor dell’iniziativa: la Sip & T. s.p.a., e la ditta DUEGI SPORT di G. Galdieri, entrambe di Baronissi, che hanno contribuito alla manifestazione sin dalla sua prima edizione condividendone le finalità;  il Pastificio VICIDOMINI di Castel San Giorgio; l’oleificio TERRE PICENTINE; il SALUMIFICIO CALVANESE; il Biscottificio CALABRESE, Il Caseificio ROBERTA; la VALCARNI di Atena Lucana; la POLARIS di Pertosa e Il POLLO Sant’Angiolese di Sant’Angelo Le Fratte.  Infine i giovani attori del teatro La Ribalta di Salerno, con numerosi artisti di strada e giochi all’aperto hanno intrattenuto i tanti bambini presenti rendendo l’evento una vera e propria festa e momento di svago per tutti i partecipanti.

Un particolare ringraziamento è dovuto alla FONDAZIONE M.I.D.A. e al suo Presidente Francesco D’Orilia, da sempre attento al mondo della speleologia in generale e sensibile alle iniziative ad esso collegate.   L’organizzazione ha messo a disposizione non solo il meraviglioso sito ipogeo ma anche la disponibilità, partecipazione, professionalità e competenza dei suoi dipendenti rendendo così possibile la riuscita della manifestazione!

La giornata è stata dedicata alla memoria dello speleologo socio del G.S. CAI SA: Vincenzo SESSA cuore pulsante e ideatore della manifestazione prematuramente scomparso lo scorso mese di agosto”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *