Padiatria e punto nascita di Polla verso la chiusura: l’allarme lanciato dal Primario Stoduto e dal Comitato C.U.R.O.

Ancora un grido d’allarme viene lanciato per le sorti del reparto di pediatria  ed il punto nascita dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla. A farlo questa volta è il comitato C.U.R.O. che sostiene il primario del reparto Teodoro Stoduto, il quale ha richiesto un incontro urgente al direttore dell’Asl Salerno. L’ennesima denuncia, questa mattina attraverso la pagina facebook del comitato.

“ll punto nascita non si chiude dalla porta ma si butta dalla finestra. Manca meno di 24 ore al trasferimento del medico in pediatra, a garantire la continuità terapeutica sarà solo il primario Stoduto. Al momento, fino ad oggi, il reparto di pediatria è garantito da 3 medici, di cui uno è in convalescenza e l’altro da domani prenderà servizio a Battipaglia . Ringraziamo chi firma certi trasferimenti, senza la presenza fisica di un sostituto, minando alla già precaria situazione dei medici in ospedale. Va detto anche che è stata fatta una convenzione con dei “pediatri di famiglia”, sicuramente è un supporto ma non possono essere una sostituzione ai medici di ruolo: possono garantire un supporto per le notti e i festivi, ma non la continuità terapeutica. Il comitato Curo, insieme al Primario Stoduto, ha chiesto un incontro urgente al direttore sanitario dell’Asl!”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#