L’esempio della biblioteca di San Rufo gestita da giovani migranti. Sabato l’iniziativa “Porta un libro in biblioteca”

La biblioteca comunale di San Rufo è rimasta chiusa per circa una anno. La struttura è stata poi riaperta lo scorso 19 agosto grazie alla volontà dei minori stranieri non accompagnati della “Casa dei Popoli” gestita dalla Cooperativa Sociale Iris a cui è stata affidata la gestione della struttura.  La biblioteca è aperta al pubblico il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16:00 alle 19.30. Adesso la biblioteca di San Rufo è divenuta un punto di riferimento per i ragazzi del paese: c’è chi studia, chi prende in prestito libri e chi invece si trova lì per confrontarsi anche su migrazione e integrazione. Per promuovere la lettura ed arricchire il patrimonio librario della biblioteca i giovani che la gestiscono hanno organizzato per sabato 5 ottobre la giornata dal titolo “Porta un libro in Biblioteca”. Più che un appuntamento sarà l’occasione per le persone sensibili ai libri e all’iniziativa, di donare uno o più libri alla biblioteca e di portarli direttamente a San Rufo presso la sede del Comune dalle 16.30 alle 19.00

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#