Benzina a basso costo: la Finanza scopre evasione milionaria nel lagonegrese

“Il titolare di un distributore stradale di carburanti per autotrazione, a Trecchina ha occultato ricavi per oltre 1 milione 300 mila euro ed evaso I.V.A. per oltre 300 mila euro non dichiarando nulla al fisco per un anno”. La notizia è diffusa dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Potenza. Nello specifico a quantificare le somme sono stati i finanzieri della Tenenza di Maratea che, nell’ambito dei consueti servizi, mirati al contrasto dell’evasione fiscale, sono stati insospettiti dal prezzo di vendita dei carburanti particolarmente favorevole praticato presso un distributore e dalla sistematica chiusura dello stesso per alcuni giorni della settimana, pur essendo ubicato su un’arteria connotata da intenso flusso di traffico veicolare. Per questo, le Fiamme Gialle hanno avviato le indagini, consultando prima le banche dati che hanno permesso di capire ai finanzieri che il titolare del distributore operava su concessione di una nota compagnia petrolifera, successivamente revocata per inadempienze contrattuali. Inoltre i primi accertamenti hanno permesso anche di scoprire la mancanza di alcune dichiarazioni fiscali. La successiva verifica fiscale ha permesso di ricostruire il giro di affari della ditta e quantificare l’ammontare delle somme sottratte a tassazione pari ad oltre un milione e trecentomila euro con una contestuale evasione di IVA pari a circa trecentomila euro, realizzata grazie alle cessioni di carburanti in evasione d’imposta.Al termine degli accertamenti,  il concessionario del distributore carburanti, accusato di evasione totale è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria in quanto ritenuto responsabile del reato di omessa dichiarazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#