Omicidio Buonabitacolo. Sotto la lente d’ingrandimento la perizia psichiatrica su Karol Lapenta

Si è tenuta ieri una nuova udienza sull’omicidio di Buonabitacolo in merito alla perizia psichiatrica su Karol Lapenta accusato di aver ucciso Antonio Alexander Pascuzzo. La nuova perizia disposta dalla Procura come richiesto dalla difesa del 18enne macellaio, l’avvocato Michele di Iesu, come condizione per il ritiro abbreviato è stata depositata nei giorni scorsi, dopo la richiesta di una proroga da parte degli esperti nominati dal Tribunale. Per questo motivo nella giornata di ieri, il legale del 18enne ha chiesto una proroga per esaminare attentamente i documenti. Richiesta alla quale non si è opposta l’avvocato di parte civile, Maria Pia Spinelli, e per questo il giudice, Mariano Sorrentino, ha deciso per una nuova udienza fissata il 12 novembre. Nella prima perizia, Lapenta accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere (gettò il corpo del 17enne in un canale nei pressi della piscina di Buonabitacolo) è stato considerato capace di intendere e di volere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#