Abusi edilizi ad Agropoli: la Polizia Municipale sequestra un intero manufatto

Sequestrato dagli agenti del Comando di Polizia Municipale di Agropoli, Nucleo Tutela del Territorio. Nun immobile abusivo di tre livelli, per circa 240 metri quadrati totali. L’immobile, ancora allo stato grezzo e con le sole strutture orizzontali e verticali in cemento armato già predisposte, e realizzato in difformità ai titoli edilizi ottenuti. Inoltre, il committente non aveva indicato un tecnico abilitato per la direzione dei lavori né un’impresa esecutrice per l’esecuzione dei lavori. Gli agenti di Polizia locale intervenuti: il capitano Sergio Cauceglia, il maresciallo Filomena Immerso e l’assistente capo Luigi Di Santi, coordinati dal comandante, Carmine Di Biasi, hanno rilevato che la sopraelevazione del piano del sottotetto, oltre ad essere difforme dal progetto iniziale dell’opera, era sprovvisto della prescritta e preventiva autorizzazione sismica dell’ufficio del Genio civile di Salerno. L’intero cantiere,  compresi il ponteggio e il materiale edile, è stato sottoposto a sequestro penale da parte del personale intervenuto. Sul posto era presente anche il personale dell’Ispettorato del lavoro di Salerno per altre ipotesi di reato legate alla regolare condizione dei lavoratori presenti nel cantiere. La zona in questione è sottoposta a tutela paesaggistica ed è di particolare pregio trovandosi nella rinomata baia di Trentova.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#