Evade dai domiciliari e lascia l’appartamento a un latitante: arrestati entrambi a Eboli

Nella tarda serata di ieri i militari della Compagnia Carabinieri di Eboli guidati dal capitano Geminale hanno tratto in arresto due uomini, P.A. 30 enne del posto e G.G. 34 enne di origini napoletane. L’operazione nasce dallo spunto investigativo di un carabiniere della stazione di Eboli che, libero dal servizio, ha notato la presenza del trentenne nei pressi della stazione ferroviaria di Battipaglia. Consapevole che lo stesso doveva trovarsi a casa, ristretto al regime degli arresti domiciliari, il militare ha allertato i suoi colleghi che, immediatamente, si sono recati nell’abitazione dell’uomo constatandone l’assenza. Contestualmente, nell’appartamento è stata accertata la presenza di un altro uomo, G.G., che da un rapido accertamento risultava essere un latitante, gravato da un ordine di cattura a seguito di un provvedimento emesso dal Tribunale di Bologna per spaccio di droga, che ne disponeva la carcerazione ed al quale l’uomo si era sottratto mesi addietro, dandosi alla fuga. E’ scattato quindi l’arresto. Nel frattempo, il P.A. non è stato perso di vista e, grazie alle indicazioni fornite dal carabiniere libero dal servizio, è stato bloccato da un equipaggio della Sezione Radiomobile lungo la strada di ritorno da Battipaglia ad Eboli. E’ stato quindi condotto in caserma in stato di arresto per evasione dagli arresti domiciliari e favoreggiamento della latitanza.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#