“Giordania Utra Race”, i 166 km più estremi: la nuova sfida dell’ultra-maratoneta Giuseppe De Rosa

Andare lontano, correndo e camminando dove nessuno è mai stato, scoprendo luoghi non toccati da nessuna organizzazione turistica. Comincia una nuova sfida per Giuseppe De Rosa, ultra-maratoneta di Sala Consilina che da diversi anni rappresenta con successo l’Italia in giro per il mondo, ed è entrato a pieno titolo nell’elite degli atleti più forti in questo tipo di competizioni davvero estreme.

“Giordania Utra Race”, i 165 km più estremi: la nuova sfida dell’ultra-maratoneta di Sala Consilina Giuseppe De Rosa

“GIORDANIA UTRA RACE”, I 165 KM PIÙ ESTREMI: LA NUOVA SFIDA DELL’ULTRA-MARATONETA GIUSEPPE DE ROSAAndare lontano, correndo e camminando dove nessuno è mai stato, scoprendo luoghi non toccati da nessuna organizzazione turistica. Comincia oggi una nuova sfida per Giuseppe De Rosa, ultra-maratoneta di Sala Consilina che da diversi anni rappresenta con successo l’Italia in giro per il mondo, ed è entrato a pieno titolo nell’elite degli atleti più forti in questo tipo di competizioni davvero estreme. Questa volta Giuseppe sarà addirittura l’unico atleta italiano a gareggiare nella difficilissima “Giordania Utra Race”, 166 km non stop tra Petra e Wadi Rum. Per Giuseppe si tratta di sognare e scoprire aree naturali favolose e selvagge, di incontrare persone e vivere momenti intensi. Ma si tratta anche e soprattutto di viaggi interiori alla continua scoperta di sé: nel suo zaino leggero l’atleta salese riporta ogni volta a casa le emozioni intense e inedite vissute, che hanno già profondamente modificato il suo modo di vivere e di sentire. A tutto ciò si aggiungono i successi riportati e i gradini più alti dei podi saliti in un mondo di veri e propri superuomini, che apre le sue porte a pochi e solo con grandissimi sacrifici e forza di volontà. Giuseppe De Rosa è partito oggi per questa nuova avventura, che lo vedrà protagonista da giovedì in Giordania. Un nuovo difficile obiettivo da realizzare per l’atleta di Sala Consilina le cui imprese, nonostante la sua modestia, stanno sempre più entusiasmando non soltanto gli appassionati del settore, ma tanti sportivi in generale, rendendo orgogliosi, ovviamente, in particolare i cittadini salesi e valdianesi.

Pubblicato da Italia Due su Martedì 22 ottobre 2019

Questa volta Giuseppe sarà addirittura l’unico atleta italiano a gareggiare nella difficilissima “Giordania Utra Race”, 166 km non stop tra Petra e Wadi Rum. Per Giuseppe si tratta di sognare e scoprire aree naturali favolose e selvagge, di incontrare persone e vivere momenti intensi.

Ma si tratta anche e soprattutto di viaggi interiori alla continua scoperta di sé: nel suo zaino leggero l’atleta salese riporta ogni volta a casa le emozioni intense e inedite vissute, che hanno già profondamente modificato il suo modo di vivere e di sentire. A tutto ciò si aggiungono i successi riportati e i gradini più alti dei podi saliti in un mondo di veri e propri superuomini, che apre le sue porte a pochi e solo con grandissimi sacrifici e forza di volontà. Giuseppe De Rosa è partito per questa nuova avventura, che lo vedrà protagonista da giovedì in Giordania.

 

Un nuovo difficile obiettivo da realizzare per l’atleta di Sala Consilina le cui imprese, nonostante la sua modestia, stanno sempre più entusiasmando non soltanto gli appassionati del settore, ma tanti sportivi in generale, rendendo orgogliosi, ovviamente, in particolare i cittadini salesi e valdianesi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#