Deposito di rifiuti pericolosi ad Atena Lucana, l’Asl ordina il sequestro di 11 suini senza documenti

Durante le verifiche da parte dei carabinieri della Compagnia di Sala Consilina guidati dal capitano Davide Acquaviva ad Atena Lucana – sempre in merito alla presenza di rifiuti pericolosi e di deposito di idrossido di potassio – sono stati anche sottoposti a sequestro undici suini trovati nell’azienda agricola controllata. Il sequestro è scattato in quanto gli animali sono stati trovati privi di documenti sanitari che ne attestino la provenienza. Il servizio veterinario avvertito dai militari ha richiesto al Comune guidato da Luigi Vertucci, la convalida del loro sequestro e contestuale proposta di ordinanza di abbattimento degli stessi. Per ora questo sequestro non appare legato al deposito dei rifiuti ma sale l’attenzione. Nell’azienda agricola erano presenti pure dei bovini sui quali nulla è stato definito dal servizio veterinario dell’Asl.

Continuano, intanto, anche le indagini da parte della Sezione operativa dei militari dell’Arma per ricostruire una rete che appare molto più ampia di quanto emerso finora. Ricordiamo che in questo momento sono due i sequestri messi in atto dagli inquirenti, uno a Sant’Arsenio e uno ad Atena Lucana. E, sempre per ora, sono tre le persone coinvolte nella vicenda con oltre 16mila litri di idrossido di potassio ritrovati dai militari. Parte di questi sono stati trovati su un camioncino privi di documenti di trasporto nella campagna tra Polla e Sant’Arsenio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#