Picchiano una disabile di 14 anni a scuola e riprendono tutto con il cellulare: scatta la denuncia a Vallo della Lucania

Picchiata in testa, derisa e umiliata sui social. E in più la vittima una ragazzina diversamente abile. L’ennesima storia di bullismo, anzi di cyberbullismo, arriva dall’istituto alberghiero Ancel Keys di Vallo Scalo. La storia viene riportata alla ribalta da Carmela Santi su “Il Mattino”. La ragazzina vittima di queste angherie ha solo 14 anni e sin dalla nascita è diversamente abile. La ragazzina è stata schiaffeggiata e derisa da alcuni suoi compagni di classe e il tutto è stato ripreso con un cellulare da uno dei bulli, tutti compagni di classe e coetanei di Rebecca. Il video realizzato è stato postato su tutti i social. I bulli hanno voluto condividere la loro azione con decine, centinaia, migliaia di altri ragazzi. È stata una coetanea di Rebecca iscritta nella stessa scuola a far vedere per prima il video alla mamma. La ragazza indignata dall’azione dei compagni non ha esitato ad infornare i genitori che hanno allertato la scuola senza risposte – secondo quanto raccontato – e quindi ha presentato denuncia ai carabinieri Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal capitano Annarita D’Ambrosio.

Una risposta

  1. MARIO ha detto:

    BASTARDI DI MERDA E LA SCUOLA COME AL SOLITO SE NE FREGA FACENDO GLI OMERTOSI, MERITANO UNA BELLA DENUNCIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#