A Sant’Arsenio, il Premio “Pietro Laveglia” per gli studenti meritevoli del Vallo di Diano ed il convegno “Stili di vita”

Il teatro comunale “G. Amabile” di Sant’Arsenio, sabato 16 novembre, ha ospitato la cerimonia di consegna dei Premi “Pietro Laveglia”, organizzato dal Centro Studi e Ricerche del Vallo di Diano “Pietro Laveglia”; premiati i migliori studenti degli istituti superiori di Montesano Sulla Marcellana, Padula, Sala Consilina, Teggiano e Sant’Arsenio, e successivamente si è tenuto anche l’importante convegno formativo “Stili di vita e prevenzione oncologica”, organizzato dell’Associazione Onlus “ANGOLO”. La cerimonia di premiazione, moderata dal giornalista Pietro Cusati,  ha avuto il via con i saluti istituzionali di Carmine Carlone, presidente Centro Studi e Ricerche del Vallo di Diano “Pietro Laveglia”, per poi proseguire con gli interventi di Corrado Matera, assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, Raffaele Accetta, presidente Comunità Montana Vallo di Diano, Domenico Quaranta, sindaco di San Pietro al Tanagro che è stato anche omaggiato dal Premio “Laveglia” per il suo libro nato dalle ricerche sul catasto onciario di San Pietro al Tanagro, infine, Donato Pica, sindaco di Sant’Arsenio. Gli alunni premiati sono stati: Elvira Maria La Veglia (I.I.S. “Sacco” di Sant’Arsenio), Francesca Barone (I.T.T. “Sacco” di Montesano sulla Marcellana), Silvia Lomonte (Liceo Classico “M.T. Cicerone” di Sala Consilina), Antonio Vincenzo (Liceo Scientifico “C. Pisacane” di Padula), e Sara Monti, Liceo Scientifico “Pomponio Leto” di Teggiano. Dopo la cerimonia di consegna dei premi, si è dato il via al convegno “Stili di vita e prevenzione oncologica”. Relatori di grande spessore hanno arricchito le menti dei giovani studenti con le valide e importanti informazioni delle loro presentazioni e testimonianze, offrendo interessanti spunti di riflessione. Hanno relazionato: la Prof.ssa Cristina Stellato, docente dell’Università degli Studi di Salerno, su “#fumarefapeggio: c’è di meglio del fumo per restare senza fiato”, la Prof.ssa Simona Pisanti, docente dell’Università degli Studi di Salerno, su “Tu la conosci Maria Giovanna? Tutto quello che c’è da sapere sulla Cannabis”, il Dr. Renato Cannizzaro, del C.R.O. (Centro di Riferimento Oncologico) di Aviano, su “L’alimentazione corretta per stare bene e prevenire”, il Dr. Riccardo Marmo, referente screening cancro colo-rettale dell’ASL Salerno, su “Lo screening dopo la prevenzione primaria” e l’Avv. Mario Marolda, della Nazionale Italiana Beach Volley, su “Lo sport per trasferire uno stile di vita sano”. Le conclusioni sono state affidate al Dr. Aldo Rescinito, direttore Clinica Cobellis (Vallo della Lucania).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#