Diventa attivo il servizio psichiatrico 24 ore su 24 il day hospital psichiatrico all’ospedale di Polla

La Cgil e la Uil in due distinte note esprimono la soddisfazione per l’attivazione del turno notturno dal primo dicembre nell’ospedale di Polla, del Servizio Psichiatrico “One Night Hospital” previsto dall’Atto Aziendale dell’Asl di Salerno. A distanza di un anno dall’apertura del Servizio limitato ai turni di mattina epomeriggio adesso, invece, i cittadini del Vallo di Diano e zone limitrofe possono finalmente avere un riferimento ed una risposta assistenziale alle patologie psichiatriche in continuo aumento.

“Un impegno costante e determinato all’attivazione del Servizio H/24 – si legge nella nota della Cigl – è stato profuso dal Direttore del Dipartimento di Salute Mentale Giulio Corrivetti in collaborazione con il nuovo Dirigente della UOSM Michele Di Genio e del Referente. Michele Lisa. Come CGIL/FP (Pasquale Addesso, Andrea Annuziata e Giuseppe Monzillo)  e come SPI/CGIL (Luigi Pistone, Giuseppe Pistone e Felice Iannone), abbiamo più volte sollecitato la piena funzionalità del “One Night Hospital” avendo più volte ricevuto lamentele di gravi disagi da parte degli utenti del Vallo di Diano. Infine, stiamo chiedendo da tempo di rendere, con urgenza, esecutivo un progetto, redatto già dal 2012, di alcuni locali vuoti presenti a Polla al fine di attivare il reparto di SPDC, così come previsto dal nuovo Piano Sanitario Regionale approvato dal Ministero della Salute, che era operativa nell’ex P.O. di S.Arsenio ma che è stata chiusa nel Novembre 2016.

Medesima soddisfazione è stata espressa da Luigi Esposito Piccolo e Antonio Cervone referenti della Uil per l’ospedale di Polla che al medesimo modo si sono attivati per chiedere la copertura delle 24 ore. “Siamo soddisfatti che le nostre richieste e pressioni – dicono – abbiano raggiunto l’obiettivo prefissato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#