Torna il convegno “Le luci della radiologia” al Ruggi di Salerno. Appuntamento il 13 e 14 dicembre

Si svolgerà nei giorni 13 e 14 dicembre nell’Aula Scozia del plesso Ruggi dell’AOU di Salerno la III Edizione di “Le luci della radiologia”, convegno che vede responsabile scientifico Mattia Carbone, direttore della UOC di Radiologia, e Presidente Renato Saponiero, Direttore del Dipartimento di Diagnostica per Immagini. L’appuntamento scientifico si propone di fare il punto su alcune emergenti problematiche cliniche attraverso il confronto tra clinici e radiologi, animato dai moderatori che chiameranno in causa i numerosi discussant coinvolti nel dibattito. Saranno trattati vari argomenti, dall’oncologia alla pediatria, dalla reumatologia all’urgenza cerebrovascolare intracranica, alla senologia, senza dimenticare le lezioni magistrali sulla cardio-radiologia e sui tumori neuroendocrini. Ampio spazio sarà dato anche alle normative che regolano il lavoro del Pronto Soccorso negli ospedali, tema sempre di grande attualità. Il convegno si aprirà con il saluto del consiglio direttivo della SIRM (Società Italiana Radiologia Medica) affidato al prof. Roberto Grassi, ordinario dell’Università Vanvitelli che farà il punto sulle prospettive della gestione delle procedure di imaging dei pazienti dal lato della Società Scientifica ed al Presidente del gruppo regionale Campano della Sirm, Prof Adolfo Gallipoli D’Errico.

Seguiranno le sessioni cliniche con la rete stroke e, in particolare, con gli aneurismi cerebrali e le innovazioni delle imaging sulle problematiche oncologiche; si parlerà del cancro al pancreas, delle novità sul carcinoma della prostata per il quale il Ruggi è all’avanguardia nella diagnostica per immagini e, in conclusione di giornata, delle urgenze addominali in pediatria.

Il secondo giorno prevede un’ampia sessione sulle novità in campo di diagnostica senologica, argomento di notevole interesse ed attualità, per chiudere, poi, con un focus sulla patologia reumatologica, tema dal forte impatto clinico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#