Sessant’anni e non dimostrarli. Due giorni di emozioni e incontri per celebrare il compleanno dell’istituto “Sacco” di Sant’Arsenio

Sessant’anni e non dimostrarli. Sessant’anni per diventare ancor più grande. L’istituto scolastico “Antonio Sacco” ha celebrato nello scorso fine settimana l’importante compleanno. Sessant’anni celebrati scrutando con grande emozione al passato, elogiando il presente e guardando con ottimismo al futuro. Due giorni intensi quelli vissuti a Sant’Arsenio tra incontri con gli studenti attuali, testimonianze degli ex studenti e poi l’open day per aprire la scuola agli studenti del futuro. Nel pomeriggio di sabato particolarmente toccanti le testimonianze del direttore generale della Bcc Monte Pruno, Michele Albanese, del presidente dell’associazione Imprenditori Vallo di Diano, Valentino di Brizzi, e della commercialista Maria Consiglia Viglione. Applausi, scroscianti, per chi li ha preceduti, ovvero il preside Francesco Stabile. Tornando invece ad Albanese, l’esponente del mondo economico salernitano ha ricordato con sentimento il suo trascorso alla “Ragioneria”, i suoi ex compagni di scuola e i professori che hanno segnato il suo percorso e soprattutto ha promesso – come già fatto in passato con risultati concreti – sostegno per arricchire ancor di più l’istituto. Medesimo percorso emotivo da parte degli altri relatori intervenuti dopo saluti iniziali della dirigente scolastica Rosaria Murano, dell’ex presidente Cono Alberto Rossi e del sindaco Donato Pica.

Sono intervenuti anche Antonio Caggiano, funzionario tributario e già direttore dell’Agenzia delle Entrate Vallo della Lucania, Franco D’Amato, delegato Assoretipmi Salerno, Giuseppe Crisci, Revenue Specialist, Antonio Wancolle, ragioniere e studente iscritto al primo anno della nascita del “Sacco” e don Luigi Terranova in rappresentanza della Diocesi di Teggiano-Policastro. L’evento di sabato pomeriggio si è concluso con la splendida esibizione del Coro “Amici della Musica”, diretto dalla Maestra Viviana Palladino e il viaggio nel tempo con un video molto emozionante realizzato dal professore Cono Valvo. Sabato pomeriggio è stata molto partecipata anche la serata Telethon con una cena di beneficenza. Domenica pomeriggio poi l’open day per far scoprire le risorse dell’istituto scolastico e gli sbocchi lavorativi di una scuola che a 60 anni dimostra una gioventù invidiabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#