A Sanza il Premio “Mentes” 2019: premiata la famiglia Confuorto che in Brasile ha realizzato un’importante impresa

Si è svolto a Sanza il Premio Mentes, presso la sala conferenze del Centro di Educazione Ambientale, in località Salemme. All’evento, moderato dal direttore di quasimezzogiorno.it, il giornalista Lorenzo Peluso e promosso dall’Amministrazione comunale di Sanza, settore Cultura, Uha visto la partecipazione anche dell’Assessore al Turismo della Regione Campania, Corrado Matera.

Una serata per celebrare le eccellenze del territorio, partendo dagli spunti offerti dalla relazione del prof. Ferdinando Longobardi, docente presso l’Università L’Orientale di Napoli, che ha analizzato il concetto di eccellenze del sud, emigrazione e futuro dei piccoli comuni. La cerimonia del Premio Mentes 2019 ha premiato la famiglia Francesco Confuorto, titolari della F. Confuorto Indústria e Comércio de Peças e Acessórios Ltda, in San Paolo del Brasile. Emigranti italiani che hanno saputo con i loro sacrifici realizzare una delle più importanti e solide imprese industriali in Brasile. La famiglia Confuorto è giunta per l’occasione a Sanza per ritirare il riconoscimento. Come da tradizione poi, è stato premiato lo studente che si è diplomato nell’anno in corso con il massimo dei voti. La giovane studentessa Erika Pinto diplomatasi al Pomponio Leto di Teggiano. Oggi studentessa di scienze politiche a Roma, sogna la carriera diplomatica. Molto bella storia della famiglia Confuorto. Francesco, nel 1959 emigra in Brasile. In pochi anni con grandi sacrifici mette su una piccola azienda. Nel giugno 1971, un sogno si trasformò in realtà quando il coraggio di un emigrante di Sanza, rese possibile la nascita della F.CONFUORTO, una piccola azienda per servire il mercato in crescita dei ricambi per autocarri. Grande lavoro e sacrifici, soprattutto la responsabilità di portare avanti una sfida. Lo spazio fisico della piccola azienda diventa piccolo e nel 1978, il presidente Francesco Confuorto, con una grande intuizione e visione sul futuro commerciale, decise di trasferire la F. Confuorto a Guarulhos. Da allora una costante crescita che portò l’azienda, quella piccola bottega, a realizzare in poco tempo uno stabilimento di oltre 7.000 m2 di superficie . Nel 2000 un’altra svolta epocale; l’aumento della linea di prodotti disponibili, e l’apertura di un nuovo quartier generale dell’industria, con un totale di oltre 41.000 m2 di area costruita. Un’industria diversificata e dinamicamente proiettata ai diversi segmenti della componentistica del mercato dell’auto, la F. Confuorto è diventato un riferimento nel mercato mondiale ed innanzitutto del Brasile. Un’azienda che oggi conta su 200 dipendenti ed oltre 200 collaboratori esterni. La forza di questo sogno diventato realtà: la famiglia e la conduzione dell’impresa da parte di tutta la famiglia. Grande partecipazione di pubblico

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *