“Revenge Porn”, il reato e i rischi connessi: la pornodiva Priscilla Salerno protagonista di un incontro a Salerno

Il Revenge Porn è un crimine. Si tratta della pratica di condividere pubblicamente immagini fotografiche o video intimi attraverso Internet senza il consenso della, o del, protagonista dei video.

Chi mette in pratica il “revenge porn” quindi può essere  accusato di molestia, violazione della privacy, diffamazione. Ma anche di istigazione al suicidio, qualora dalla pubblicazione dei video o delle immagini dovessero derivare atti tragici. Come è successo nel caso di Tiziana Cantone, morta suicida a Napoli dopo che alcuni video privati che la ritraevano erano stati diffusi in rete. Questo nuovo reato è stato al centro di un incontro, moderato dalla giornalista Giovanna Di Giorgio, tenutosi a Salerno e che ha visto protagonista Priscilla Salerno, nota star del cinema pornografico affiancata dall’avvocata Stefania De Martino, dallo psichiatra Andrea Dell’Acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#